Loading...

Gastroenterite in Gravidanza: sintomi e rimedi

gastroenterite in gravidanzaLa gastroenterite è conosciuta anche come influenza intestinale ed è un fastidio comune durante l’attesa. La gastroenterite è un problema lieve, ma non va assolutamente trascurato. L’influenza intestinale è un’ infiammazione che interessa lo stomaco e l’intestino tenue ed è provocata da alcuni virus, come:

  • Norovirus;
  • Calicivirus;
  • Astrovirus.

Questi virus colpiscono l’intestino e causano influenza intestinale che però, bisogna ribadirlo, non ha niente a che fare con la comune influenza da raffreddore. Solitamente la terapia è breve e l’unico accorgimento da seguire oltre alla terapia è idratarsi molto.

Sintomi

I sintomi più comuni della gastroenterite virale sono:

  • Febbre;
  • Dolori alle ossa;
  • Dolore alle giunture;
  • Spossatezza;
  • Vomito;
  • Diarrea.

La diarrea è causata dai virus che apportano danni alle cellule dell’intestino, provocano la fuoriuscita di fluidi dalle cellule e incentivano la comparsa della diarrea.

Rimedi

Per liberarvi più velocemente dalla gastroenterite, dovrete seguire necessariamente i consigli del medico e optare, inoltre, per una dieta adatta a contrastare vomito, diarrea e perdita dei liquidi.

Cercate di preferire alimenti astringenti e anche ricchi di amidi che possano lenire le pareti dell’intestino. Scegliete soprattutto alimenti, come:

  • Patate;
  • Pane;
  • Riso;
  • Mele;
  • Mirtilli;
  • Banane;
  • Limoni;
  • Carote;
  • Carciofi.

Carote e carciofi ridonano la giusta quantità di ferro all’organismo, mentre gli amidi assorbono i liquidi in eccesso riportando la compattezza delle feci. Evitate invece:

  • Cibi pesanti;
  • Cibi fritti;
  • Cibi grassi;
  • Formaggi (soprattutto quelli freschi);
  • Cibi ricchi di fibre;
  • Caffè;
  •  Bevande irritanti;
  • Bevande acide.

Il tè con limone è permesso, ma in quantità ridotte o deteinato. Ricordate sempre che la teina è una sostanza eccitante che va assunta in piccole dosi poiché fa male al feto.

Ricordate sempre che è necessario riequilibrare l’idratazione del corpo e ristabilire le giuste quantità di sali nell’organismo. Il vostro medico saprà indicarvi quali sali minerali assumere per evitare danni al feto.

Un ultimo consiglio: chiedete al medico dei fermenti lattici. I fermenti hanno proprietà che aiutano l’organismo a riprendersi dall’influenza intestinale, poiché ristabiliscono la flora batterica naturale.

Ci sono pericoli per il feto?

Se opportunamente trattata, l’influenza intestinale non rappresenta un pericolo per il feto. Se ricordate di idratarvi e alimentarvi opportunamente, la gastroenterite non danneggerà né il normale sviluppo del feto, né la sua salute.

Va da sé che ogni alterazione del nostro normale stato di salute va comunicato prontamente al nostro medico curante.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2018 - Mammaperfetta.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons