Loading...

Gonorrea in gravidanza: sintomi, cause, conseguenze e cura

gonorreaLa gonorrea è una patologia piuttosto seria, ma curabile nella quasi totalità dei casi, dalla quale si viene contagiati esclusivamente per contatto genitale e dunque in genere durante un rapporto sessuale (a prescindere che si tratti di rapporto completo oppure di semplice rapporto orale).

Si tratta di una malattia dall’altissima contagiosità, motivo per il quale è sempre d’obbligo sottoporsi a test nel caso di rapporti non protetti con persone di cui non conosciamo la storia medica.

Vediamo insieme cosa può comportare la gonorrea e soprattutto se è pericolosa in gravidanza, aggiungendo anche qualche nota su come affrontarla.

I problemi causati dalla gonorrea

I problemi causati dalla gonorrea sono piuttosto seri ed è per questo motivo che si dovrebbe cercare di contenerla e di curarla appena possibile:

  • Le donne malate di gonorrea tendono ad avere un tasso più alto di aborti spontanei.
  • Chi è malato di gonorrea ha possibilità più alte di essere contagiato dall’HIV.
  • In aggiunta, si è spesso in presenza di rottura delle membrane prematura, un problema di cui abbiamo già parlato diffusamente e che deve essere preso estremamente sul serio.

Per quanto riguarda le conseguenze per il bambino, la gonorrea è in grado in genere di attaccare gli occhi dei neonati e se non trattata può anche portare alla cecità.

Solo in casi residui l’infezione riesce a trasmettersi ad altre parti del corpo, causando meningite o infezioni sia del sangue che dei tessuti muscolari.

Come si riconosce la gonorrea?

Spesso la gonorrea nelle donne è completamente asintomatica ed è per questo che è consigliato sottoporsi a test ogni volta che abbiamo avuto un rapporto non protetto con partner di cui non conosciamo la storia medica o dei quali non siamo sicure riguardo la fedeltà.

I sintomi che possono presentarsi sono:

  • Perdite vaginali anormali, di colore verde o giallo;
  • Bruciore durante l’urinazione;
  • Spotting;
  • Dolore durante il rapporto sessuale.

In presenza di questi sintomi è necessario rivolgersi con urgenza al proprio ginecologo che, svolti i test di rito, sarà in grado di ravvisare la presenza o meno di gonorrea.

Come si tratta?

La gonorrea durante la gravidanza viene trattata con antibiotici specifici, da un lato in grado di combattere questa patologia e dall’altro di non andare a danneggiare lo stato di salute della gestante.

Sono completamente sconsigliate le cure fai da te, sia perché stiamo attraversando un momento particolarmente delicato per il nostro corpo, sia perché non tutti gli antibiotici sono in grado di essere efficaci contro la gonorrea.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2018 - Mammaperfetta.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons