Loading...

Gravidanza e tunnel carpale: la guida completa

tunnel carpaleIl tunnel carpale è un disturbo molto diffuso e può colpire anche le donne durante la gestazione, rendendo questo periodo così delicato e denso di preoccupazioni ancora più difficile, soprattutto a causa dei sintomi fastidiosi e dolorosi del disturbo.

Ma in che cosa consiste esattamente il tunnel carpale? Quali sono i sintomi del tunnel carpale? Perché il tunnel carpale può comparire durante la gravidanza? Cosa bisogna fare in questi casi?

In questo articolo proveremo a dare una risposta esaustiva a tutte queste domande.

Che cos’è il tunnel carpale? Da cosa è causato?

Quello del tunnel carpale è un disturbo fastidioso, più che doloroso, in quanto si manifesta con dei sintomi irritanti che persistono anche per tutta la giornata.

Si tratta di sintomi, come: l’intorpidimento delle mani (che può coinvolgere anche le braccia) oppure la continua sensazione di formicolio, che peggiora soprattutto nelle prime ore del giorno, quando ci svegliamo.

Ecco perché il tunnel carpale è un problema che potrebbe limitare le nostre azioni quotidiane, come: cucinare, oppure afferrare degli oggetti o scrivere. Andiamo quindi a vedere perché si presenta spesso durante la gestazione.

Perché il disturbo del tunnel carpale insorge durante la gravidanza?

Spesso il disturbo del tunnel carpale si presenta anche durante la gravidanza, soprattutto negli ultimi mesi e, tra le cause, troviamo sicuramente le variazioni ormonali a cui va incontro l’organismo della futura mamma.

Queste alterazioni ormonali fanno in modo che le guaine connettivali, che rivestono i tendini del polso, si ispessiscano e, da qui, si inizino a manifestare i sintomi di cui abbiamo parlato sopra.

Cosa bisogna fare nel caso in cui siamo affetti da tunnel carpale durante la gravidanza?

In linea di massima possiamo dire che il disturbo del tunnel carpale tende a regredire in modo spontaneo subito dopo il parto, quando i livelli degli ormoni tornano a normalizzarsi.

Se vuoi alleviare temporaneamente il fastidio del tunnel carpale, puoi scuotere un po’ le mani, in modo che le fibre nervose si allunghino e la compressione diminuisca.

Nel caso in cui il disturbo del tunnel carpale dovesse permanere anche dopo il parto, allora potrebbe essere necessario ricorrere ad un intervento chirurgico, ma solo il medico saprà dirti qual è la soluzione migliore.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2018 - Mammaperfetta.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons