Loading...

Guidare in Gravidanza: si può? Che rischi ci sono?

guidare gravidanzaPer guidare in gravidanza diverse sono le regole da rispettare e conoscere. Oltre che alle limitazioni del codice della strada, ci sono da rispettare anche i consigli del ginecologo che variano da donna a donna.

Quali sono le norme del codice della strada?

Innanzitutto c’è da dire che il codice della strada non vieta, in alcun caso, la guida ad una donna incinta fino al nono mese di gestazione. Quindi, secondo il codice della strada, una donna incinta, in perfetta salute, può guidare fino alla fine della gravidanza.

Detto ciò, bisogna comunque rispettare le regole che qualsiasi automobilista è obbligato a mettere in pratica. La cintura ad esempio. Non crediate che, poichè le vostre forme sono lievitate, siete autorizzate ad ometterle. Fino al nono mese le cinture sono obbligatorie anche se, per problemi di ingombro, sarà sempre più difficile riuscire ad allacciarle. Se siete negli ultimi mesi di gestazione, controllate bene che la vostra assicurazione sia idonea al vostro stato.

Ci sono infatti delle compagnie, soprattutto quelle economiche, che non prevedono alcuna copertura negli ultimi mesi di gravidanza.

Quali sono i consigli del ginecologo?

I consigli del ginecologo sono differenti in base ai mesi di gestazione della donna.

Nei primi tre mesi, si raccomanda molta prudenza soprattutto se si soffre di nausee che di solito accompagnano la donna proprio durante questo primo trimestre. Nel caso succedesse ciò, usate la macchina solo per effettiva necessità e per tratti brevi.

Se invece i problemi sono più seri e sono in corso delle perdite, non solo non dovete guidare, ma dovete evitare di salite in auto anche se accompagnate. Infatti, la strada, potrebbe presentare delle buche che farebbero sobbalzare bruscamente l’auto e causare seri danni alla vostra salute.

Nel secondo trimestre di gravidanza, se si gode di ottima salute, guidare non dovrebbe arrecare alcun tipo di danno. Sono comunque da preferire percorsi brevi per non appesantire le vostre gambe e per sgranchire la schiena spesso soggetta a dolori di natura posturale.

Nel terzo trimestre di gravidanza, invece, i problemi sorgono soprattutto per la scarsa elasticità dei movimenti. Infatti, l’ingombro della pancia condiziona l’agilità della donna gravida rendendola alquanto impacciata.

Attenzione comunque a restare sempre nelle vicinanze: la doglie sono alle porte.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2018 - Mammaperfetta.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons