Loading...

I sintomi della prima settimana di gravidanza

Dopo il concepimento spesso si manifestano sintomi che possono essere spia dell’inizio della gravidanza.

I più comuni sono: le nausee, la stanchezza, la tensione al seno e delle piccole perdite.

Vediamo ora insieme quali sono i sintomi più comuni della prima settimana di gravidanza e i più conosciuti.

Sintomi della prima settimana

Durante la prima settimana di gravidanza si possono notare dei sintomi oppure può semplicemente passare sotto silenzio. La maggior parte delle donne inizia ad accorgersi di qualche cambiamento un pochino più in là della prima settimana, ma alcune li notano subito.

Comunemente i sintomi della gravidanza più comuni sono:

  • Tensione e gonfiore al seno;
  • Fastidio al sentire alcuni tipi di odori;
  • Sensibilità ed irritabilità;
  • Aumento del senso di fame;
  • Nausea;
  • Stanchezza;
  • Dolori alla schiena.

Durante la prima settimana è ancora presto per fare un test di gravidanza, anche perché potresti non avere ancora sintomi e potrebbe non essere partita davvero una gravidanza. All’inizio ci sono molti dubbi, anche se ti sembra di avere tutti i sintomi tipici.

Se sai di essere incinta, potresti notare che ogni azione potrebbe sembrarti molto faticosa, questo perché il corpo sta investendo molte energie per lo sviluppo dell’embrione. Un altro dei sintomi di gravidanza è la sensazione di sonnolenza e di stanchezza che può manifestarsi anche dopo azioni semplici che fai tutti i giorni.

L’aumento dei livelli ormonali può essere anche causa della stanchezza e della sonnolenza che aumentano. Nelle prime settimane, meno probabile nella prima settimana, si può soffrire di dolori al basso ventre e anche di mal di schiena o dolore nella parte più bassa della spina dorsale. Questo fastidio alla schiena può durare anche tutta la gravidanza.

In caso di impianto e quindi di gravidanza, potresti avere qualche piccola perdita ematica. Si tratta delle cosiddette perdite da impianto, che si verificano dai 6 ai 12 giorni dopo il concepimento e sono causate dal fatto che l’utero si prepara per l’embrione che si sta attaccando alla parete.

Se hai dubbi, chiedi al tuo medico o ginecologo, non aver paura di fare domande, è importante per te e per la tua tranquillità.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2019 - Mammaperfetta.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons