Loading...

I social causano la depressione dei giovani?

Il termine social media indica un insieme di tecnologie che, attraverso internet, consentono la creazione e condivisione di contenuti di vario genere: testuali, immagini, video ecc.

Il loro nome evidenzia quanto l’aspetto sociale sia alla base del loro uso: questi strumenti, infatti permettono di creare delle vere e proprie reti sociali che uniscono gli utenti tramite legami di vario genere: lavoro, amicizia, interessi e altro.

Sarebbe tutto molto bello e utile, se non fosse che la loro capillarità nella nostra vita quotidiana, sta cambiando il modo di comunicare e, cosa preoccupante, di percepire l’altro.

Si, perché sempre più spesso la vita virtuale sovrasta quella reale. I soggetti maggiormente coinvolti in questo scambio di realtà sono i più giovani.

Depressione giovanile

I dati riguardanti questo disturbo sono sempre più allarmanti. Spesso si parla di giovani e giovanissimi che versano in stati di depressione profonda e apparentemente inspiegabile.

Senza entrare nel merito della discussione tra cause ambientali e cause genetiche e prendendo per buona l’idea che entrambi questi elementi abbiano un ruolo importante, è impossibile non colpevolizzare lo stile di vita contemporaneo:

Lo stile di vita dei giovani è caratterizzato da una grande velocità digitale, a cui spesso fanno fatica ad adattarsi. Hanno standard elevatissimi da soddisfare, per estetica, per livello di vita, per capacità.

Se non fosse, ma questo loro lo ignorano, che tutte queste cose sono distorsioni della realtà. Già, perché se lo sapessero non passerebbero i migliori anni della loro vita a cercare dei Like.

I social amplificano stati depressivi o li causano?

La scienza si sta interrogando sul rapporto che un errato e prolungato uso dei social media possa avere con la depressione giovanile.

Alcuni studi mostrano un legame molto stretto tra il senso di inadeguatezza e di invidia generati dai social network e lo stato depressivo nel giovane.

Ma sarebbe sbagliato considerare questi strumenti come l’unica causa dell’insorgere della malattia; chi è già depresso, usa i social per sentirsi meno solo, ma questo non fa che peggiorare le cose.

Io scambio superficiale tipico dei social, non agevola il pensiero profondo nel giovane, né la sua creatività ed empatia.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

© 2022 - Mammaperfetta.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons