Loading...

Il bimbo ha timore del water: come incoraggiarlo?

La paura del water è estremamente comune tra i bambini e, anche se può sembrare un vero dramma, affrontarla è possibile. Non c’è timore né pianto inconsolabile che non svanisca al cospetto del water, se si assume l’atteggiamento giusto.

È più facile di quel che credi, vediamo subito come fare per aiutare i piccoli di casa ad affrontare la paura del water e che misure adottare affinchè ci si possa liberare insieme di questo comune, quanto fastidioso, problema.

Paura del water: perché?

Immagina di tornare bambino, di aver sempre usato il pannolino e poi di dover cominciare ad utilizzare il vasino. Poi immagina di non esserti mai messo su un oggetto grande, freddo e sconosciuto, che non sai bene come utilizzare… non avresti anche tu qualche timore?

Se la fase del vasino è passata, anche quella del water passerà e ce la farai a far capire al piccolo che non c’è nulla da temere. La paura è naturale, ma non bisogna costringere o minacciare i piccoli all’uso del water, è controproducente.

Cosa fare

Il riduttore per il water è necessario per far sentire i piccoli più stabili e sicuri sulla seduta. Come per il vasino, è bene scegliere un riduttore che piaccia al bimbo e che lo faccia divertire quando deve andare a fare i bisogni.

Poi è bene dare l’esempio e far capire, con parole e modi pacati, ma decisi, che il water è innocuo e che si usa facilmente. Basta sedersi e tirare lo sciacquone e spiegare al bimbo tutto quello che vuol sapere.

Il dialogo è importante per togliere al water quell’aria minacciosa e riportarlo ad essere quello che è: uno strumento utile quando ci scappa! E non dimenticare di scherzare!

Date al water un nome buffo, salutatelo quando arrivate e quando andate via, al piccolo piacerà l’idea e inizierà a ridere, e i lacrimoni e gli occhi lucidi saranno un ricordo del passato.

Alleggerire il momento e renderlo divertente è un ottimo metodo per far sentire il piccolo fiducioso e sicuro di sé, senza metterlo al centro di critiche, giudizi e prediche, che non fanno per nulla bene al raggiungimento dello scopo.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

© 2022 - Mammaperfetta.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons