Loading...

Il bimbo non colora mai nei bordi: come mai? È normale?

L’arte del disegno e del colorare diverse figure si apprende nei primi anni della scuola materna.

Il disegno porterà il bambino ad acquisire confidenza con gli strumenti necessari: matite, penne e colori. Sono i primi passi per iniziare le attività di pregrafismo e prescrittura.

Dal disegno si passerà al tracciare linee rette, curve, unire puntini, colorare nei bordi ed infine iniziare a scrivere. Tutto questo si può imparare anche da casa, attraverso giochi e attività inerenti a questo argomento.

Motivi

Imparare a colorare nei bordi è, quindi, un esercizio di coordinamento oculo-manuale che aiuta a gestire i movimenti necessari per tenere una matita in mano fino ad imparare la scrittura. Per gli adulti sembra scontato tenere la penna in mano nel modo corretto, ma per i bambini non è così.

Infatti, all’inizio, i piccoli impugneranno la matita con tutta la mano per poi realizzare uno scarabocchio. Con il tempo impareranno ad opporre indice e pollice e a tenere la matita nel modo corretto fino alla realizzazione di forme e figure più delineate.

Colorare nei bordi è un’attività che rafforza i muscoli del braccio e della mano ed ha bisogno di concentrazione e attenzione. Spesso un bambino esce fuori dai bordi perché non ha molta voglia, perché deve fare un po’ di sforzo, perché è distratto e ha più voglia di chiacchierare.

Alcune tecniche

Se un bambino non sa colorare bene nei bordi, esistono alcune tecniche per imparare ad apprendere questa attività. Servono giusti strumenti e un pizzico di pazienza. Cosa importantissima è non colorare al posto dei propri figli. Bisogna lasciare che sbaglino e incoraggiarli.

Quello che serve sono pastelli, con un tipo di mina molto morbida, in modo che i bambini non si stanchino subito e che non debbano ripassare il disegno più volte. Altro strumento importante è il temperino a scatoletta così da avere i colori sempre pronti.

Per prima cosa bisognerà colorare il contorno del disegno, così che sarà più facile riconoscere i limiti. Poi si potrà passare a colorare l’interno che dovrà essere realizzato con tratti brevi e sempre nello stesso verso. Se il disegno è molto grande, si potrebbe utilizzare la tecnica della polverina.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

© 2022 - Mammaperfetta.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons