Loading...

Il bimbo odia la scuola! Aiuto!

I piccoli possono essere davvero restii ad andare a scuola, alcuni possono prenderla come un evento traumatico, rifiutarsi di andarci e addirittura odiarla. Cosa bisogna fare in questi casi?

Di certo le forzature, gli obblighi e i litigi non rappresentano una buona idea e non lo sono nemmeno i metodi soft che accontentano il bambino. Bisogna prima di tutto cercare di capire da dove viene il problema e in che modo è possibile risolverlo senza far danno e senza che il piccolo perda preziosi giorni di scuola.

Non farlo andare a scuola infatti non è assolutamente un’idea da prendere in considerazione, non bisogna far perdere giorni di scuola al bimbo per accontentarlo, si rischia di far più danno che beneficio. Vediamo ora cosa fare. Buona lettura.

Scuola: come tranquillizzare il bimbo

Iniziare un nuovo percorso non è facile per tutti i bimbi: come anticipato qualcuno può sentirsi minacciato a causa del nuovo ambiente e dei nuovi impegni durante il pomeriggio.

Per i piccoli i compiti possono essere poco divertenti e la scuola noiosa. Quindi bisogna pian piano fargli capire che imparare è bello e molto utile, utilizzando il dialogo.

Sì, proprio il dialogo. I bambini capiscono bene cosa vogliamo dirgli, anche se a volte fanno i capricci. Parla e spiega al piccolo quali sono le cose belle della scuola, ma soprattutto ascoltalo.

Magari il bimbo ha paura di andare a scuola perchè qualcosa lo spaventa, evita le accuse e le domande dirette, chiedigli tranquillamente di raccontare le sue esperienze a scuola per evitare di spaventarlo.

Forse ha solo litigato con un amichetto e non vuol più andare per non vederlo o ha preso un rimprovero dalla maestra…a volte sono le cose più semplici che possono bloccare i piccoli e rendergli difficile andare a scuola.

Ricorda che parlare è sempre il metodo migliore per tranquillizzare i bambini, per farli sentire importanti e partecipi e per fargli capire cosa vogliamo dirgli.

I bambini capiscono e, se si utilizza il giusto metodo, diventano anche ragionevoli senza troppi capricci. Spesso è tutto più semplice di come sembra.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2019 - Mammaperfetta.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons