Loading...

Il cervello dei bimbi e la musica: effetti positivi sulla crescita

La musica dovrebbe accompagnare ogni uomo dal momento del concepimento fino alla fine dei giorni, poiché è oramai risaputo che i suoi benefici sono enormi a livello emotivo, psicologico e nello sviluppo.

Nascono spesso associazioni basate sull’ascolto, ma anche figure professionali composte da amatori e musicisti che credono nel valore terapeutico della musica in ogni fase della vita e anche in molte scuole si utilizza la musica come metodo di apprendimento.

L’attenzione verso la magia della musica è stata oggetto di studi che hanno valutato soprattutto i bambini, le loro capacità e come il loro sviluppo possa essere influenzato da suoni, melodie, ritmi e variazioni.

Hanno dimostrato che i benefici iniziano dal pancione e nella fase dello sviluppo per le capacità cognitive e comportamentali, durante i primi giorni di vita e nell’infanzia: ora che il bimbo è più grande, non smettete di regalarvi dei preziosi attimi di ascolto della musica.

Effetto Mozart

Questa affascinante teoria scientifica fu elaborata da un ricercatore francese nel 1991 e voleva dimostrare che, dopo l’ascolto di una nota sinfonia del compositore, il cervello fosse in grado di migliorare le prestazioni a livello di capacità di ragionamento spazio temporali.

Tralasciando le teorie desuete e ribaltate alla cronaca possiamo comunque affermare che l’ascolto della musica fa produrre dopamina che aumenta le prestazioni a livello cognitivo, soprattutto nei bambini che sono più propensi all’apprendimento e alla concentrazione.

Oltre la produzione ormonale e di sostanze endogene, la musica provoca una sollecitazione della corteccia e degli emisferi del cervello, rafforza la capacità di connessione e dunque stimola chiaramente il lavoro cerebrale.

Benefici dimostrati

Uno studio californiano del 2016 ha dimostrato che vivere l’esperienza di ascolto musicale da bambini influisce nello sviluppo del cervello e soprattutto delle zone del linguaggio e si sa che a una conoscenza del linguaggio segue una miglior capacità di lettura.

Aumenta, inoltre, la capacità di comprensione di un testo scritto, ma non solo: da subito si impara ad ascoltare e si predispone il cervello all’acquisizione di concetti che passano con la parola, con un aumento della concentrazione.

I benefici aumentano se un bambino si approccia a suonare uno strumento: migliorano le capacità logiche e matematiche, si sviluppano la creatività, il senso del ritmo e vi è un aumento esponenziale di concentrazione e autocontrollo.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

© 2022 - Mammaperfetta.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons