Loading...

Il classico monopattino a spinta: va bene per i bimbi?

Se sei indeciso se acquistare un monopattino a spinta da regalare un bambino, non possiamo che lodare la tua premura! Prima di offrire un dono ai più piccini, è sempre bene soffermarsi un momento a chiedersi se l’oggetto non presenti controindicazioni.

Rispondiamo subito e senza indugi alla tua domanda: sì, un monopattino a spinta va più che bene per i bambini, ma con qualche attenzione. Continua a leggere!

Il monopattino a spinta è quello classico, su cui ci si posiziona con una gamba e a cui si imprimono movimento e direzionalità tramite l’altra gamba, incaricata di “spingere via” il marciapiede. Il manubrio permette il tutto, servendo da appoggio per il corpo e impartendo alla ruota frontale la direzione scelta.

Sicurezza

Ma come si fa a fermarsi? La sicurezza dei bimbi è fondamentale! Nelle versioni più essenziali, il monopattino non è provvisto di freni: dopo un po’ rallenta da solo, con l’esaurirsi della spinta e l’attrito del suolo.

Se si vive in una zona affollata, o se si prevede un uso in aree in cui tanti bambini giocano insieme, meglio orientarsi su un modello con i freni. Questi nel monopattino a spinta funzionano in due modi.

Il freno può essere posizionato sopra la ruota posteriore (basta quindi premerlo con il piede della gamba libera), oppure può partire dal manubrio, venire azionato proprio come in bicicletta e andare a tamponare la ruota anteriore.

Per una sicurezza ottimale si consiglia anche di fare indossare al bambino un casco da bicicletta. In alcuni paesi del mondo è proprio obbligatorio! Anche protezioni da ginocchia possono rappresentare una rassicurazione ulteriore.

I rischi maggiori di caduta da un monopattino sono costituiti dalle irregolarità del suolo: piccoli dislivelli o marciapiedi nascosti possono certamente creare un pericolo. Un piccolo sopralluogo può quindi aiutare e rassicurare.

Detto ciò… via libera!

Comodità anche per i genitori

I monopattini a spinta di oggi, inoltre, sono davvero comodi da trasportare: in poche semplici mosse, i manici rientrano e il manubrio si accorcia e si compatta.

Le due parti del monopattino si agganciano andando a richiuderlo, e l’oggetto diventa comodamente trasportabile in spalla (da un adulto) grazie all’apposita cinghia.

Si vendono anche borse apposite per portarlo ovunque e conservarlo al riparo dalla polvere.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2020 - Mammaperfetta.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons