Loading...

Il Metodo Billings funziona davvero?

metodo-billingsIl metodo Billings è quello che può essere considerato un metodo contraccettivo naturale, nel senso che non vi è il ricorso a dispositivi, né meccanici come il preservativo o la spirale, né chimici e/o ormonali, come la pillola contraccettiva oppure la crema spermicida.

Si tratta di un metodo che prevede il ricorso all’osservazione del muco vaginale e dunque alla valutazione del suo aspetto.

Il metodo Billings punta dunque a riconoscere il momento dell’ovulazione per la donna.

Come appare il muco?

Il muco durante la fase ovulatoria appare abbondante, fluido e soprattutto, nel caso in cui sia esteso, produce filamenti.

Questa fase è riconosciuta dalla medicina come un momento del ciclo mensile durante il quale la fertilità è massima.

L’idea che sottende al metodo Billings sarebbe quella di evitare rapporti sessuali nei giorni in cui sta avvenendo l’ovulazione, e in altri giorni durante il ciclo mensile. Lo schema del metodo Billings è, variazione più variazione meno, quello che vedete riportato in foto sopra.

Ma è davvero efficace il metodo Billings?

In parte sì, anche se non c’è assolutamente modo di considerarlo, pure marginalmente, vicino a quelli che potrebbero essere i risultati ottenuti da contraccettivi come il preservativo, la pillola, la spirale, il cerotto, etc.

Il metodo Billings è, principalmente, un metodo che serve esclusivamente a chi, per ragioni di carattere religioso e morale, non vuole utilizzare contraccettivi e avere comunque rapporti sessuali non finalizzati al concepimento.

È un metodo, statisticamente parlando, sicuramente più efficace di tecniche come il metodo Ogino-Knaus o il coito interrotto, ma rimane comunque uno di quelli meno efficaci, da non tenere in considerazione se il nostro obiettivo primo è quello di evitare una gravidanza, invece di obbedire ai nostri dettami religiosi.

Utile, ma quanto?

Quanto può essere ritenuto utile un metodo contraccettivo che ha percentuali di fallimento che vanno dal 5% al 10%? Secondo noi non molto, dato che, sebbene sia superiore al semplice coito interrotto, non può garantire una ragionevole percentuale di riuscita.

La scelta dunque, tenendo conto anche delle vostre credenze religiose, sta a voi. Nel caso in cui voleste saperne di più, non esitate a contattarci tramite la nostra pagina Facebook o la nostra sezione commenti.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Mammaperfetta.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons