Loading...

Il ruolo delle coccole nello sviluppo del bambino

Un abbraccio di pochi secondi è capace di scatenare nel cervello una serie di reazioni chimiche che hanno un’infinità di effetti benefici.

Tra questi possiamo citare: sensazione di benessere, sicurezza e riduzione dell’ansia. Un abbraccio fortifica il sistema immunitario, rafforza l’autostima e la fiducia negli altri.

Non a caso, uno dei primi sensi a svilupparsi nell’utero materno è il tatto. Già dalla 7° settimana aumenta la sensibilità cutanea attorno alla bocca per poi estendersi su tutto il corpo alla 15° settimana. Scopriamo qualcosa in più nelle prossime righe.

Il nuovo ruolo della società

Nei mesi successivi alla nascita del bambino i genitori hanno bisogno di ricevere sostegno, consigli e indicazioni. Negli anni passati era la famiglia allargata ad avere questo compito. Oggi, invece, è la società che prova ad occuparsene.

Purtroppo, in tema di cure prossimali, le informazioni di educatori ed esperti sono spesso in contraddizione tra loro, creando confusione e disorientamento.

Queste incertezze potrebbero risolversi facendosi guidare dal proprio istinto perché la “cosa giusta” non è mai assoluta. Abbracciare i propri figli e coccolarli non è un atteggiamento universale. Dunque non farlo non mette in discussione la capacità di accudimento.

L’affetto influisce nello sviluppo del bambino

Il fatto che arrossiamo quando proviamo vergogna, o che impallidiamo se ci spaventiamo, conferma il legame profondo tra il cervello e la parte più esterna del nostro corpo. Il primo è la sede delle nostre emozioni, la seconda ci fa interfacciare col mondo.

I gesti affettuosi sono un bisogno primario che ci accompagna per tutta l’esistenza. Nell’infanzia ancor di più poiché il cervello è estremamente plasmabile. Ciò significa che è in grado di cambiare strutturalmente e funzionalmente in base alle esperienze vissute, influenzando così lo sviluppo del bambino.

Un esempio pratico è il massaggio fin dai primi mesi che aiuta il bambino a percepire il proprio corpo nella sua interezza. Stimola la crescita dei vari sistemi: circolatorio, respiratorio, digerente, nervoso, immunitario ed ormonale. In più, influisce positivamente sulla relazione.

Un carattere introverso “a basso contatto”, o la regola del “non viziare”, creano minori occasioni di affinità. In ogni caso, la cosa importante è vivere il ruolo genitoriale in maniera “sufficientemente buona”, cercando di mantenere sempre una propria capacità critica.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

© 2022 - Mammaperfetta.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons