Loading...

Ingorgo Mammario: sintomi e rimedi

ingorgo mammarioL’ingorgo mammario è una condizione piuttosto comune tra chi allatta al seno e colpisce moltissime donne dopo il parto e prima del termine dello svezzamento del bambino.

Si tratta di un disturbo che in genere è direttamente riconducibile ad una scarsa suzione da parte del bambino, che rende i seni gonfi, turgidi e spesso anche doloranti.

I sintomi dell’ingorgo mammario

L’ingorgo mammario è una problematica che presenta in genere i seguenti sintomi:

  • Ingrossamento importante della mammella;
  • Dolore al tocco, sia dei capezzoli che del seno stesso;
  • Sensazione di estrema tensione su uno o più seni.

In presenza di questi sintomi durante l’allattamento ci si trova in genere in presenza, piuttosto inequivocabile, di ingorgo mammario.

Le possibili conseguenze dell’ingorgo

L’ingorno mammario non è completamente innocuo, in quanto la tensione della pelle e soprattutto il turgore della mammella possono portare ad un’infiammazione della stessa (mastite), con conseguente affezione anche dei dotti galattofori.

Contratta la mastite, diventa estremamente difficile e doloroso continuare ad allattare al seno ed è spesso necessario interrompere questo appuntamento “alimentare” con il nostro piccolo per qualche settimana.

Si cura… allattando

L’ingorgo mammario è causato da un surplus di latte che rimane nella mammella e che, non venendo poppato, contribuisce a far gonfiare le mammelle e a peggiorare il problema.

La cura migliore dunque è quella di offrire poppate più soddisfacenti e più frequenti al nostro piccolo e, nel caso in cui questo non fosse comunque sufficiente a risolvere il problema, tirare comunque via il latte con l’aiuto di un tiralatte.

I vecchi rimedi di una volta, che prevedevano ad esempio l’uso di bende compressive o di infusi e foglie di cavolo, non hanno alcun tipo di base scientifica e dovrebbero essere scartati anche per i casi di ingorgo leggero. Idem per la Bromocriptina, un farmaco che è in grado di inibire la produzione di latte: può essere una soluzione, ma gli importantissimi effetti collaterali hanno reso il riscorso a questa soluzione sempre più raro.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2018 - Mammaperfetta.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons