Loading...

Intolleranza al lattosio: come riconoscerla nel neonato

intolleranza lattosioL’intolleranza al lattosio nei neonati è purtroppo un problema molto diffuso, che dovremo imparare a conoscere già da quando si sta avvicinando la data del parto e non solo a bambino arrivato.

Si tratta di un problema che anche in Europa, paese dove la popolazione geneticamente parlando non sembra avere mediamente problemi con il latte, è comunque di consistenza tale dal costringerci ad occuparci, anche in via generale, di questo problema.

A cosa è dovuta l’intolleranza al lattosio?

Si tratta dell’incapacità dell’intestino del bambino (ma anche nell’adulto) di andare a scindere il lattosio, uno zucchero complesso che si trova non solo nel latte materno, ma anche in quello vaccino, caprino e di asina.

La scissione permette infatti di trasformare questo zucchero complesso in due diversi zuccheri semplici, il glucosio e il galattosio, che sono invece perfettamente assimilabili dall’intestino umano.

Il lattosio non digerito comincia a fermentare a causa dell’azione della flora batterica e produce gas e diarrea.

Quali sono i sintomi?

I sintomi più frequenti dell’intolleranza al lattosio nel lattante sono i seguenti:

  • Meteorismo;
  • Presenza di diarrea;
  • Perdita di peso, anche se soltanto nei casi più gravi.

In presenza comunque di diarrea, sarebbe più che utile rivolgersi immediatamente al pediatra, che svolgerà la routine diagnostica appropriata per avere contezza di quello che sta accadendo al nostro piccolo.

Si può curare?

Per il momento non ci sono cure disponibili per l’intolleranza al lattosio. Sarà il pediatra ad orientarvi verso il modus operandi migliore per tutelare la salute del vostro neonato.

Il problema dell’intolleranza al lattosio, ed è necessario ripeterlo in una breve trattazione che voglia comunque fornirvi tutti gli strumenti per comprendere la problematica in questione, non è uguale per tutti: alcuni neonati riescono a tollerare piccole quantità di latte più volte al giorno, altri invece soffrono anche con dosi davvero minime. È dunque d’obbligo andare ad individuare questo tipo di situazione con il proprio pediatra.

L’intolleranza al lattosio transitoria

Spesso nei neonati l’intolleranza al lattosio è però soltanto transitoria. Può essere infatti causata da gastroenterite o da altre patologie che interessano la mucosa intestinale.

Anche in questo caso, il miglior modo di muoversi è quello di individuare possibili patologie correlate con l’aiuto del pediatra.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Mammaperfetta.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons