Loading...

La figura dello zio e il suo ruolo per il bimbo

Figura ibrida quella dello zio! In essa si fondono parti del papà, parti del nonno e parti del compagno di giochi! Un po’ adulto e un po’ bambino lo zio rappresenta una figura affascinate e di enorme utilità per il bambino.

In alcune civiltà antiche gli zii si impegnavano in modo attivo nell’educazione dei nipoti, dimostrando alla progenie l’importanza del rapporto fraterno.

Oggi, invece, l’educazione è solo dei genitori. La figura dello zio, quindi, non ha più il vecchio peso della responsabilità educativa, e quindi si concentra solo su aspetti più leggeri e piacevoli.

Le varie “funzioni” dello zio

Lo zio è un ottimo compagno di giochi, che sostituisce in qualche modo la figura del nonno (spesso troppo anziano per poter condividere il gioco con bambini o ragazzi).

Tecnologico, aggiornato su internet, app, videogiochi, musica e dispositivi moderni, lo zio ha tutte le caratteristiche dell’ottimo compagno di giochi.

Lo zio non porta dietro di sé il peso del confronto, cosa che spesso accade con la figura del papà. I ragazzi, specie se adolescenti, non avvertono nessun tipo di giudizio, ma solo pareri e opinioni.

Questo consente l’instaurarsi di un profondo legame di fiducia che spesso trasforma lo zio in un ottimo confidente, capace di mediare il rapporto a volte complesso tra genitori e figli.

Spesso può essere anche un ottimo maestro. Indipendentemente dal lavoro svolto, può far nascere delle passioni nei nipoti: dallo sport, alla musica, all’arte.. È un ottimo veicolo di cultura e novità.

Le regole per essere uno zio perfetto

Proprio in virtù delle tante e importanti funzioni che la figura dello zio assume nella vita dei suoi nipoti, è necessario che egli stesso rispetti alcune regole:

  • Non entrare in conflitto con l’educazione impartita dai genitori. (un “vizietto” di tanto in tanto è ben tollerato, anzi fa parte del suo ruolo, ma mai oltrepassare il limite. Si rischia di creare conflitto e confusione nei piccoli);
  • Mantenere uno stile di vita sano e lineare (proprio perché spesso funge da modello per i nipoti, è bene che lo zio mantenga uno stile di vita ed un comportamento decorosi e non pericolosi, almeno davanti ai bimbi);
  • Essere consapevoli che quello che si ha tra le mani, non è solo un rapporto di sangue, ma un importante e profondo legame emotivo.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

© 2022 - Mammaperfetta.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons