Loading...

Latte di Capra per Neonati: Pro e Contro

latte di capra per bambiniIl latte di mucca o anche la formula artificiale possono creare non pochi problemi al nostro piccolo, che potrebbe dare segni di intolleranza per l’uno o l’altro prodotto, o addirittura per entrambi.

Per questo motivo si parla sempre più spesso di latte di capra per i neonati, una trovata che arriva dagli Stati Uniti e che sta trovando terreno fertile anche dalle nostre parti, dove sempre più pediatri hanno deciso di fare affidamento su questo prodotto per l’alimentazione dei neonati.

Un latte con meno allergeni

Rispetto al latte di mucca, il latte di capra ha proteine che in genere creano meno problemi di allergie. Se il vostro bambino si sta alimentando con latte di mucca e sta avendo problemi come:

  • Coliche;
  • Diarrea;
  • Macchie cutanee sul volto;
  • Difficoltà nell’alimentazione

potrebbe essere allergico proprio al latte di mucca. Presentando la situazione al pediatra, la scelta ripiegherà molto probabilmente sul latte di capra, che ha un potenziale allergico molto minore.

Grassi più digeribili

Un altro innegabile vantaggio del latte di capra per i neonati è la maggiore digeribilità. I grassi di questo prodotto sono in maggioranza a catena breve o media e sono quindi più facilmente digeribili, soprattutto dai bambini che non hanno ancora una flora batterica intestinale pienamente funzionale.

Meno lattosio

Tra gli altri vantaggi del latte di capra rispetto a quello di mucca c’è anche un livello leggermente più basso di lattosio (4% contro 4.8% rispettivamente). Se l’intolleranza forse verso il lattosio, anche in questo caso il prodotto di cui stiamo parlando in questo articolo potrebbe dare una mano.

Unica avvertenza: integrare l’acido folico

L’acido folico è un nutriente fondamentale, soprattutto per un bambino così piccolo. Il latte di capra, rispetto a quello di mucca, ha soltanto il 10% di acido folico e lo stesso vale anche per la vitamina B12.

Per questo motivo questi due importantissime vitamine e minerali devono essere necessariamente integrate. Di questo però vi parlerà sicuramente il pediatra che vi prescriverà il passaggio al latte di capra.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2018 - Mammaperfetta.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons