Loading...

Lavaggio nasale al bambino: come farlo

A volte per liberare le vie respiratorie dei bambini è necessario fare dei lavaggi nasali. Infatti, solo mantenendo ben pulito il nasino, il bambino riuscirà a svolgere tutte le sue azioni quotidiane senza difficoltà, a partire dal dormire, fino al mangiare e giocare in pace.

Effettuare i lavaggi nasali ai bambini aiuta anche a prevenire le infezioni delle vie respiratorie, ma come si fanno esattamente? Quali prodotti si usano? Oggi risponderemo proprio a queste domande.

A cosa servono i lavaggi nasali?

Come abbiamo già accennato nella breve introduzione, i lavaggi nasali sono di fondamentale importanza per liberare le vie respiratorie dei più piccoli, soprattutto quando si tratta dei neonati.

L’importanza dei lavaggi nasali deriva soprattutto dal fatto che, quando un neonato, o comunque un bambino molto piccolo, soffre di congestione nasale, non riuscirà a nutrirsi normalmente, soprattutto se deve succhiare il latte materno.

Inoltre, liberare il naso da un accumulo di muco, è utile per far sì che il piccolo possa riposare in santa pace e, allo stesso tempo, per prevenire le infezioni alle vie respiratorie.

Ricorda, però, che, per prevenire infezioni come la sinusite e l’otite, è importante che il piccolo non venga a contatto con il fumo passivo e che gli ambienti in cui vive siano accuratamente umidificati, soprattutto durante i mesi più freddi in cui le stanze possono essere molto secche.

Come si fanno i lavaggi nasali?

Vediamo quindi come andrebbero fatti questi lavaggi nasali. Si tratta di una procedura molto facile, soprattutto grazie al fatto che, più il bambino è piccolo, più sarà facile tenerlo fermo.

Per fare i lavaggi nasali, a meno che il tuo pediatra non ti abbia dato dei prodotti specifici, basta usare della soluzione fisiologica, ossia un miscuglio di acqua e sale, e seguire i passi citati qui sotto:

  • Prendi il tuo bambino e mettilo a pancia in su;
  • Volgi la testa del bambino da un lato;
  • Con l’ausilio di una siringa senza ago, inizia ad instillare la soluzione fisiologica nella narice superiore.

A questo punto, se l’operazione è stata eseguita nel modo corretto, vedrai che la soluzione fisiologica uscirà dalla narice inferiore controlaterale. Insieme alla soluzione fisiologica uscirà anche tutto il muco presente nella cavità nasale, liberando, così, le vie respiratorie.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2018 - Mammaperfetta.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons