Loading...

L’epidurale fa male: guida completa

epiduraleL’epidurale è un tipo di anestesia che aiuta la donna a non sentire il dolore del parto. Ad oggi molte donne richiedono  l’epidurale per avere la possibilità di godersi solo le gioie e non i dolori del parto.

Per altre donne invece è preferibile partorire in maniera più naturale possibile per evitare qualsiasi effetto dei medicinali sul bambino, ma l’epidurale fa male o è pericolosa?

In questo articolo cercheremo di capire cosa sia un’epidurale e se possa in qualche modo apportare delle conseguenze.

Epidurale: cos’è?

Di certo durante la gravidanza e prima del parto il vostro medico vi illustrerà  tutte le opzioni possibili e vi chiarirà qualsiasi dubbio sull’epidurale portando il focus sia sui rischi che sui benefici.

L’epidurale non è, ovviamente, un’anestesia totale. Blocca semplicemente il dolore del parto, inibisce la sensibilità dal bacino ed evita che la donna senta dolore.

In alcuni casi l’epidurale non va fatta, se ad esempio sono presenti malattie che interessano la coagulazione del sangue o se la madre sta per partorire non si può effettuare l’anestesia. Nel caso in cui il parto sia troppo veloce, l’epidurale non è possibile, non avrebbe tempo di avere effetto.

La procedura

Prima che il parto inizi, il medico somministra alla donna l’anestesia. L’iniezione viene fatta facendo inarcare la schiena alla donna e chiedendole di rimanere sul fianco.

La zona dell’iniezione verrà disinfettata e l’ago sarà inserito nell’area del midollo. Alla donna verrà applicato un catetere per le successive somministrazioni di anestetico.

Benefici e rischi

benefici sono evidenti:

  • La donna non sentirà dolore;
  • Il parto non sarà traumatico.

Esistono però alcuni rischi e svantaggi, come:

  • La pressione del sangue potrebbe scendere;
  • Potrebbe comparire emicrania;
  • Possono apparire alcuni effetti collaterali, come stanchezza e nausee.

Epidurale e dolore

Puntura a parte, l’epidurale serve proprio per evitare che la donna provi dolore. Per alcune donne particolarmente sensibili l’iniezione risulta dolorosa, per altre invece il fastidio è molto lieve.

In genere l’anestesia viene effettuata quando la donna ha almeno 4 cm di dilatazione. Se avete qualche dubbio sull’epidurale, chiedete consiglio al medico e al ginecologo. Non lasciate spazio ai dubbi e vivete il parto con serenità.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Mammaperfetta.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons