Loading...

Lividi nel bambino: cause e possibili preoccupazioni

livido bambinoL’attenzione che prestiamo ai nostri bambini e alla salute del loro corpo è, giustamente, altissima. I lividi sono una delle manifestazioni più normali di malessere del corpo e una di quelle che causano le maggiori preoccupazioni nei genitori. Che bisogna fare?

Quali sono le cause dei lividi sul corpo del bambino? Ci sono motivi di preoccupazione o qualcosa che dobbiamo fare, come ad esempio dirlo al nostro pediatra?

Vediamolo insieme, cercando di capire quando sia il caso di preoccuparsi e quando invece sia il caso di ritenere il fenomeno normale.

Il più delle volte i lividi del bambino sono normalissimi

I bambini si muovono, giocano, urtano mobili e pavimento. Per questo motivo la comparsa di lividi, soprattutto sugli arti e sul bacino, è piuttosto normale e, se in misura contenuta, non devono destare alcun tipo di preoccupazione. Anche se non avete idea di come se lo siano procurato, ci sono ottime probabilità che si tratti soltanto di una botta che passerà entro pochi giorni.

Le cause dell’ematoma non traumatico

Ci sono anche delle cause non traumatiche che possono portare allo sviluppo di ematomi che, a loro volta, possono essere gravi e meno gravi. La lista che trovate di seguito vi viene fornita allo scopo di completezza di trattazione: non è assolutamente indicato infatti approntare delle diagnosi basandosi su questa lista. Le diagnosi vanno lasciate ai medici, dato che in ogni caso la presenza di lividi nel bambino non può essere in alcun modo unico segnale della presenza delle seguenti patologie:

  • Fragilità dei capillari: si tratta di un problema di carattere costituzionale. L’ematoma che si viene a creare è molto superficiale e scompare in qualche giorno. Si può superare il problema inserendo molta frutta ricca di vitamina C nella dieta del bambino.
  • Emofilia: si tratta di una patologia che comporta difficoltà importanti nella coagulazione. In caso di trauma o lesione, anche lieve, l’ematoma che viene a formarsi è importante. L’emorragia è infatti continua e il corpo ha problemi a bloccarla.
  • Leucemia: si tratta di una causa piuttosto rara e che comunque ha altri tipi di sintomi oltre ai lividi.
  • Uso di farmaci anti-coagulanti.

Ad ogni modo, nel caso in cui i lividi siano ricorrenti nel vostro bambino, sarebbe sicuramente il caso di farlo presente al pediatra, che seguirà i percorsi diagnostici indicati per rilevare la presenza o meno di eventuali patologie.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Mammaperfetta.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons