Loading...

Macrocefalia e microcefalia: cause, sintomi e terapia

Quando di parla di microcefalia o di macrocefalia, si fa riferimento a delle patologie rare.

Un paziente affetto da microcefalia ha una testa più piccola e di conseguenza anche un cervello con dimensioni ridotte e meno sviluppato. I neonati che sono affetti dalla microcefalia presentano purtroppo anche un evidente danno cerebrale.

I neonati che invece soffrono di macrocefalia hanno una circonferenza del cranio che presenta dimensioni maggiori al normale, ma non sempre riportano danni.

Cause

La microcefalia può essere provocata da:

  • Anossia prima del parto o durante il parto (mancanza grave di ossigeno);
  • Presenza di anomalie genetiche;
  • Anomalie cromosomiche;
  • Presenza di malattie ereditarie;
  • Utilizzo di farmaci durante il corso della gravidanza;
  • Esposizione a tossine o sostanze pericolose durante la gravidanza;
  • Patologie del metabolismo;
  • Malnutrizione della mamma durante la gestazione;
  • Rosolia;
  • Citomegalovirus;
  • Sifilide;
  • Toxoplasmosi;
  • Virus Zika.

La macrocefalia è causata da:

  • Neurofibromatosi;
  • Acondroplasia;
  • Encefalite;
  • Emorragia cerebrale;
  • Artrosi;
  • Osteogenesi imperfetta;
  • Morbo di Paget;
  • Toxoplasmosi;
  • Rosolia;
  • Sindrome feto-alcolica;
  • Virus Zika;
  • Progeria.

Sintomi

I sintomi che indicano una microcefalia sono i seguenti:

  • Convulsioni;
  • Udito danneggiato;
  • Problemi alla vista;
  • Disabilità e ritardi nello sviluppo;
  • Ritardi nella crescita;
  • Iperattività;
  • Difficoltà di movimento e di equilibrio;
  • Problemi ad alimentarsi.

I sintomi della macrocefalia sono invcce:

  • Anomalie nello sviluppo;
  • Problemi di vario tipo alla vista;
  • Deficit di memoria;
  • Capacità verbali poco sviluppate.

Diagnosi e terapia

Le diagnosi sono effettuate solo a seguito di esami specifici. Queste patologie si possono diagnosticare anche durante il corso della gestazione attraverso un comune esame ecografico.

Anche le misurazioni della circonferenza cranica e vari esami del sangue possono essere utili per una diagnosi precisa. Per la microcefalia al momento non esiste una cura.

Si può procedere solo trattando i sintomi e sostenendo il paziente per aiutarlo a sviluppare il più possibile le capacità. Per la macrocefalia è possibile intervenire procedendo a drenare il liquido in eccesso tramite un intervento chirurgico.

Se la macrocefalia viene trattata in tempo e non è di tipo grave, il problema può risolversi persino senza avere conseguenze sulla crescita e lo sviluppo del bambino. La patologia però deve essere individuata e trattata il prima possibile per evitare sofferenza al cervello.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2019 - Mammaperfetta.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons