Loading...

Mani bocca piedi: quando il bimbo può tornare a scuola

La mani bocca piedi è una patologia piuttosto comune e quasi tutti i bimbi la contraggono.

La seccatura è che il periodo di convalescenza è molto lungo e il piccolo può restare lontano da scuola e dalle sue attività anche per parecchio tempo.

Di certo è meglio prevenire, ma se il piccolo ha preso la malattia e ormai è tardi, quando può tornare a scuola? Dopo quanto tempo si possono riprendere le attività? Vediamolo insieme.

Cause, contagio e prevenzione

La mani bocca piedi provoca febbre e vescicole sulla pelle, viene trasmessa per via aerea, per contatto dal virus Coxsackie o da altri tipi di enterovirus. Il pediatra fa la diagnosi a seguito di una visita e solo in alcuni casi prescrive anche esami delle feci e tamponi faringei.

Il soggetto è contagioso soprattutto nella prima settimana, ma alcuni possono rimanerlo anche per più tempo.

Il virus trova il suo ambiente perfetto nella saliva e nel muco, quindi bisogna fare attenzione sia alla tosse che agli starnuti, in quanto rappresentano i maggiori veicoli di contagio.

Attenzione però anche alle feci e agli oggetti che possono essere contaminati, come: maniglie, corrimano, ecc. Per prevenire il contagio è necessario lavarsi sempre bene le mani ed evitare di toccarsi occhi, naso e bocca con le mani sporche.

Ritorno a scuola: quando?

Se il bambino contrae la mani bocca piedi, purtroppo dovrà restare lontano da scuola e anche da tutte le altre attività extracurricolari per molti giorni. Ogni bambino ha un recupero e un decorso diverso e purtroppo non è facile capire quando possa tornare a scuola.

Questo è uno dei casi in cui ci si può affidare solo ed unicamente al giudizio del medico pediatra. Non riuscirai a capire facilmente se il piccolo non è più contagioso o se possa tornare a scuola senza mettere a rischio gli altri bambini.

Quindi dovrai chiedere per forza al pediatra. Se tuo figlio ha contratto la mani bocca piedi, noi ti sconsigliamo di farlo tornare a scuola o alle sue normali attività se non sei assolutamente sicura che abbia totalmente superato la malattia e il periodo di contagio.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2019 - Mammaperfetta.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons