Loading...

Massaggio infantile: una guida completa

massaggiSpesso i bambini possono soffrire di mancanza di sonno e di irritabilità, ma come fare ad aiutare i neonati a stare tranquilli? A volte il pianto può essere causato da motivi sconosciuti. Se il bambino ha riposato e mangiato, spesso non si riesce a capire il perché si lamenti.

Se sono esclusi problemi di vario tipo, forse il vostro bimbo ha solo bisogno di un po’ di contatto e tranquillità. Dopo essere uscito dal pancione, il bimbo scopre moltissimi suoni diversi, in più al momento della nascita subisce un trauma. Durante i nove mesi nell’utero il bambino ha percepito tutti i suoni e le vibrazioni in maniera ovattata, in più anche i vestitini sono per loro una novità. Come vi sentireste se aveste sempre vissuto nudi in un luogo tranquillo e caldo e veniste catapultati improvvisamente nel mondo di oggi?!

Il massaggio

Il massaggio aiuta i genitori a calmare il bambino dandogli sicurezza e tranquillità, riportando la sua coscienza a quella sensazione provata nell’utero. Ricordate che il contatto fisico è fondamentale per il neonato. Il massaggio collega la precedente vita intrauterina a quella esterna e tranquillizza il bimbo.

Le difficoltà ad addormentarsi diminuiranno drasticamente, la circolazione sanguigna e linfatica del bimbo miglioreranno e i problemi al pancino passeranno più in fretta. Qui di seguito riportiamo le tecniche di massaggio infantile più diffuse:

  • Massaggio bioenergetico dolce, lavora su tutto il corpo del bambino e si esegue con tre tipi di movimento, ovvero: sfioramenti fatti con i polpastrelli disegnando piccoli cerchi sul corpo del bimbo.
  • Massaggio shantala (o indiano), va eseguito nei momenti più tranquilli della giornata e va fatto con l’utilizzo di oli naturali. I palmi delle mani devono aderire alla cute del bambino e vanno strofinati su tutto il corpo.

Cerchiamo di scegliere un ambiente caldo e confortevole per creare armonia, facciamo attenzione alla forza con cui effettuiamo il massaggio. Nei primi mesi di vita il bimbo potrebbe percepire come troppo forte un tocco che all’adulto sembra lieve. Il massaggio non dovrebbe durare più di quindici minuti e la tecnica migliore è sempre quella che il vostro istinto di madre vi suggerisce. Il vostro bambino troverà beneficio da questa tecnica e il rapporto genitore-figlio si rafforzerà.

Ci sono moltissimi corsi per insegnare alle neo mamme il massaggio infantile: il nostro consiglio è sicuramente quello di seguirne uno. Ne guadagnerete sia voi come madri, che i vostri piccoli come destinatari di questa straordinaria tecnica.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2018 - Mammaperfetta.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons