Loading...

Masturbarsi in gravidanza: perché si e perché no

masturbazione gravidanzaLa masturbazione è una pratica di piacere ormai accettata, dall’opinione comune, anche per le donne. Si tratta di pratiche di autoerotismo che non solo non presentano alcun tipo di problematica, ma che al tempo stesso possono essere ritenute più che indicate, dato che ci aiutano a scoprire la nostra sessualità e, perché no, a rilassarci.

I discorsi di carattere sessuale e salutare però, durante la gravidanza, cambiano di paradigma ed è per questo motivo che abbiamo deciso di preparare uno speciale che affronti uno dei temi, purtroppo, ritenuti ancora scabrosi, ovvero quello della masturbazione in gravidanza.

Ci si può masturbare in gravidanza? Oppure si tratta di una pratica che presenta profili di criticità? Parleremo di questo nel corso del nostro articolo. Continuate a leggere.

Sì al sesso e anche alla masturbazione

Il sesso, a patto che si stia vivendo una gravidanza scevra da ogni tipo di problematica, è più che consentito durante la gestazione. Lo stesso discorso vale per la masturbazione, che coniuga con il piacere tipico delle attività sessuali anche la possibilità di stare più comode e tutto sommato di sottoporre a meno stress fisico il nostro corpo, come avverrebbe invece durante l’amplesso.

Si tratta dunque di una pratica in linea di massima consentita, che non presenta alcun profilo di pericolosità e che molti ginecologi consigliano a tutte quelle donne che ne sentono il bisogno.

Largo alla masturbazione dunque, per un duplice ordine di motivi:

  • La masturbazione aiuta a rilassarsi, soprattutto in quelle giornate particolarmente dure per via del pancione e dei preparativi per l’arrivo del piccolo;
  • L’orgasmo rilascia endorfine, dei veri e propri ormoni della felicità che possono essere benefici sia per la salute della mamma che per quella del feto.

Per adesso, dunque, solo lati positivi. Ma c’è qualcosa che dovrebbe preoccuparci? In effetti sì, vediamo cosa.

Occhio a vibratori e giocattoli erotici

Quello a cui dobbiamo stare attente è sicuramente il ricorso a vibratori e simili, dato che devono da un lato essere maneggiati con la massima cura igienica possibile e che dall’altro, se utilizzati in modo improprio, possono creare problemi al nostro apparato genitale.

Per questo motivo si dovrebbe discutere l’uso di determinati oggetti con il proprio ginecologo.

Occhio al dolore

Nel caso in cui la masturbazione vi dovesse causare dolori, è il caso di discutere con il proprio ginecologo, che una volta individuate le cause, stabilirà se sarà il caso o meno di praticare la masturbazione.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2018 - Mammaperfetta.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons