Loading...

Merenda della nonna: due esempi gustosi

Quando eravamo piccoli, e arrivava l’estate, si passavano lunghi pomeriggi a casa delle nonne a giocare con i cugini, o con i bambini del vicinato, a palla, a nascondino o a fare giri in bicicletta. A metà pomeriggio quello che non mancava mai era la merenda della nonna.

Fresca, genuina e gustosa, creata con pochi e semplici ingredienti, che piaceva sempre e in ogni caso. Quando la nonna usciva fuori a chiamarci per dirci che era pronto era una gioia. E in inverno, invece, quando voleva coccolarci, preparava dolci e biscotti fatti in casa che erano una delizia.

Anche oggi molti usano ricette della nonna per preparare gustose merende per i figli. Sicuramente sono valide alternative per chi vuole eliminare quei cibi pieni di conservanti che non sono molto salutari. In genere ai piccoli piace cucinare insieme ai genitori. Ecco quindi due ricette facili e nutrienti.

1. Pane e pomodoro

Una classica merenda fresca e genuina, che veniva preparata soprattutto dalle nonne del sud, era pane e pomodoro, un tipico piatto povero tramandato per molte generazioni.

Ingredienti

Per prepararlo, bastano veramente 5 minuti e pochissimi ingredienti:

  • 4 fette di pane;
  • Sale;
  • Olio extra vergine d’oliva;
  • 1 spicchio d’aglio;
  • Basilico;
  • Origano (facoltativo);
  • Pomodori.

Preparazione

Prendere le fette di pane, da tostare in forno o lasciare morbide a seconda dei gusti, e strofinare l’aglio sulla superficie. Lavare i pomodori e tagliarli a metà. In seguito prendere una metà del pomodoro e strofinarla sul pane, lasciando uscire tutto il succo. Lasciar cadere un abbondate filo d’olio, un pizzico di sale e aggiungere il basilico. Infine, a chi piace, può essere aggiunto un pizzico di origano.

2. Pane, burro e marmellata

Per chi preferiva una merenda dolce, invece, veniva proposto pane, burro e marmellata. Se la marmellata era fatta in casa dalle nonne era ancora più invitante e salutare.

Preparazione

Per realizzarla a casa propria bisogna lasciare il burro fuori dal frigo (a temperatura ambiente) alcuni muniti prima di utilizzarlo, in modo che si spalmi meglio sul pane.

Il pane si può riscaldare per renderlo croccante oppure no. Infine bisogna spalmare uno strato di burro e sopra uno strato abbondante di marmellata. I gusti delle confetture possono variare: fragola, arancia, ciliegia o frutti di bosco.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

© 2022 - Mammaperfetta.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons