Loading...

Morfologica: quando si fa e cos’è

morfologicaDurante la gravidanza si svolgono una serie di esami ecografici per monitorare la salute del bambino all’interno dell’utero. Le ecografie scovano eventuali patologie, controllano le dimensioni del feto e cercano di capire quando sarà la data del parto.

Le malformazioni non sono troppo rare e, anche se molto piccole, appaiono in almeno un nuovo nato su quaranta. Le più frequenti sono:

  • Anomalie cardiache;
  • Anomalie dell’apparato urinario;
  • Anomalie dell’apparato muscolo-scheletrico;
  • Anomalie del sistema nervoso centrale. È importante fare le ecografie durante tutto il corso della gravidanza, talvolta alcune malformazioni possono sfuggire nei primi mesi perché poco visibili.

Le ecografie morfologiche

Il primo esame ecografico morfologico si fa tra l’ottava e la decima settimana e non sempre riesce a scovare tutte le malformazioni che il feto potrebbe presentare.

Il secondo esame ecografico morfologico, invece, è più preciso grazie alle maggiori dimensioni del feto. La seconda ecografia da la possibilità di evidenziare più del 90% delle malformazioni.

Esiste anche un’ecografia ostetrica morfologica di 2° livello che viene eseguita tramite appositi strumenti molto tecnologici. Il medico posiziona una sonda sull’addome della madre per la diagnosi definitiva delle eventuali malformazioni.

In genere questo tipo di ecografia si esegue dopo la ventiduesima settimana, ma non più tardi della ventiduesima. Questo tipo di ecografia si accompagna ad un esame ecografico transvaginale che si effettua posizionando una sonda ecografica nella vagina della donna.

Ecografia e feto

Gli esami ecografici riescono man mano a controllare la maggior parte delle malformazioni che potrebbero presentarsi sul feto. Le ecografie riescono a controllare il corretto sviluppo di:

  • Strutture del cranio;
  • Volto;
  • Apparato cardiovascolare;
  • Organi interni;
  • Arti;
  • Colonna vertebrale.

Solo alcuni piccolissimi difetti non possono essere individuati dagli attuali strumenti ecografici che abbiamo a disposizione ai giorni nostri. Solo malformazioni di entità minima come:

  • Minimi difetti del setto interventricolare del cuore;
  • Minimi difetti del setto interatriale del cuore;
  • Ostruzioni del tratto gastroenterico.

Le ecografie sono un aiuto valido e indispensabile per i genitori e per il bambino, sono fondamentali per la diagnosi precoce di numerose patologie, alcune delle quali possono essere curate direttamente nel pancione della mamma.

Per qualsiasi dubbio chiedete consiglio al vostro ginecologo, cercate di vivere tranquillamente la gravidanza e di seguire tutto il piano degli esami.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2018 - Mammaperfetta.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons