Loading...

Motilità Spermatozoi: come incide sul concepimento e la fertilità?

spermatozoi motilitàLa normale motilità degli spermatozoi è fondamentale perché un uomo possa essere fertile. Un uomo deve avere una motilità di spermatozoi maggiore o uguale al 50% per essere fertile. In caso di una mobilità minore, ci troviamo di fronte ad un problema di astenozoospermia (anomalia dello sperma caratterizzata dalla bassa mobilità degli spermatozoi).

Lo spermatozoo, per riuscire a fecondare un ovulo e dar luogo al concepimento, deve potersi muovere in tutto l’apparato riproduttivo femminile e avere forza sufficiente per riuscire ad inserirsi nell’ovulo.

Motilità degli spermatozoi e infertilità: le cause

La mobilità spermatica ridotta può essere causata da anomalie dello sperma o da problemi ormonali. La motilità non è l’unico fattore necessario per la fecondazione, anche la quantità di sperma, la forma dello spermatozoo e la forza di entrare nell’ovulo (detta capacitazione) sono aspetti fondamentali per la fertilità maschile.

Per quanto riguarda l’infertilità maschile, se un uomo non riesce a produrre liquido spermatico, si parla di aspermia, mentre se gli spermatozoi hanno forme anormali o se sono contenuti in numero minore nel liquido si parla di oligospermia. Quando invece non sono presenti spermatozoi nel liquido seminale, si parla di azoospermia.

Una mobilità ridotta degli spermatozoi può abbassare le possibilità di concepimento. Se la bassa mobilità è combinata ad uno degli altri fattori citati in precedenza, c’è un vero e proprio rischio di infertilità.

Anche il varicocele può ridurre la fertilità di un uomo. Il varicocele è un problema del sistema vascolare dei testicoli e lo troviamo quando una delle vene testicolari si dilata e non riesce a drenare normalmente il sangue dal testicolo. La temperatura dei testicoli si alza e la conta degli spermatozoi risulta ridotta. 

Talvolta è un problema asintomatico, ma è sempre bene per gli uomini effettuare controlli periodici per scongiurare questo rischio.

Aumentare la fertilità: alcuni consigli

Per curare i problemi relativi allo sperma bisogna necessariamente rivolgersi ad un medico, qui riportiamo alcuni consigli che non sostituiscono una visita specialistica.

Per prevenire o ridurre i problemi dello sperma, bisogna innanzitutto smettere di fumare o ridurre drasticamente il fumo. Evitare gli alcolici e prediligere una dieta sana aiuta a migliorare la qualità dello sperma.

Anche preferire pantaloni e indumenti intimi comodi e di tessuti naturali aiuta nella produzione di uno sperma sano. Bere molta acqua e preferire lavaggi delle parti intime in acqua fredda (l’acqua calda rallenta gli spermatozoi) aiuta la motilità spermatica e aumenta le possibilità di concepimento.

Se si sospettano problemi di fertilità, oltre alle dovute visite mediche, è necessario effettuare uno spermiogramma per monitorare la motilità degli spermatozoi.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2018 - Mammaperfetta.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons