Loading...

Muco Cervicale Ostile: cause e possibili rimedi

muco cervicaleIl pH presente nella vagina deve avere delle caratteristiche specifiche per permettere la sopravvivenza degli spermatozoi e quindi la fecondazione e il concepimento.

Bisogna che esso sia acido per aiutare il corpo a difendersi dalle infezioni e per permettere agli spermatozoi di sopravvivere all’interno della vagina. Prima dell’ovulazione il pH della vagina si modifica e va verso il neutro, perché si avvicina il momento meno fertile del ciclo, ovvero quello che precede la mestruazione.

Una volta neutralizzato il pH, compare la mestruazione. Terminata la mestruazione, il pH si acidifica di nuovo e il ciclo ricomincia.

Muco cervicale ostile: cosa significa?

Quando il muco è ostile, vuol dire che il pH non è adatto per far sì che gli spermatozoi sopravvivano all’interno della vagina. Se il pH è troppo basico, gli spermatozoi muoiono e la fecondazione risulta difficoltosa se non impossibile.

Anche nel caso di malattie sessualmente trasmissibili o di infezioni, il pH diventa più basico. Lo stesso accade nell’ipoestrogenismo, ovvero quando il corpo soffre di una carenza di estrogeni.

In alcuni casi il pH può modificarsi e diventare ostile anche a seguito dell’utilizzo di saponi troppo aggressivi per la vagina. Cercate sempre di acquistare saponi adatti al pH vaginale.

Durante la menopausa il pH vaginale muta fisiologicamente e in questo caso non è più possibile concepire.

Rimedi

Esistono alcuni rimedi da seguire per migliorare le condizioni del pH vaginale, in genere si utilizzano ovuli da applicare localmente o fermenti lattici o lozioni e pomate da spalmare.

L’unico modo per essere sicure della terapia da seguire è chiedere aiuto ad un ginecologo. Non improvvisatevi medici ed evitate il fai da te. È importante che seguiate sempre la terapia corretta per ogni patologia per evitare che i problemi si aggravino e portino ad altre conseguenze di certo spiacevoli.

Se il sapone vi crea problemi, lavatevi con acqua e bicarbonato e magari aggiungete qualche goccia di olio essenziale di calendula per dare un senso di freschezza.

Non esagerate mai con i lavaggi per evitare di modificare la flora batterica e il pH e di peggiorare il problema esponendo la vagina ad infezioni e ad attacchi da parte di batteri e funghi.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2018 - Mammaperfetta.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons