Loading...

Neonato piange mentre mangia: che fare

Neonato piange mentre mangiaA volte può accadere che il neonato inizi a piangere durante i pasti. Non c’è una sola causa che riesca a spiegare perché il neonato pianga durante il pasto e solo il pediatra potrà spiegare, a seconda del caso specifico, a cosa possa essere associato il pianto durante i pasti.

Il pediatra avrà necessità di conoscere tutti i sintomi che il bambino mostra durante il pasto, questo per capire quale possa essere il problema. Fare attenzione agli atteggiamenti del neonato è sempre consigliabile.

Se il neonato piange durante i pasti, in genere non è nulla di grave, ma è comunque consigliabile trovare le motivazioni del pianto.

Le ragioni del pianto

Se il bambino piange è perché è il suo modo naturale per esprimersi. Un neonato può iniziare a piangere perché ha fame, per stanchezza o per dei fastidi.

Se il neonato inizia a piangere mentre mangia potrebbe soffrire per il mal di pancia, questo perché quando i neonati mangiano possono inghiottire aria che provoca dolore.

Per farlo smettere di piangere e fargli passare il mal di pancia, spesso basta fare una pausa e fargli un delicato massaggio per aiutarlo a combattere il dolore. Il bambino può piangere mentre fa la poppata anche perché ha fame. La tanta fame può farlo iniziare a piangere anche mentre mangia.

Anche la temperatura potrebbe infastidire il bambino e farlo piangere. Se il piccolo ha freddo o ha troppo caldo, potrebbe iniziare a piangere durante la poppata. Oppure il piccolo ha solo bisogno di essere coccolato, per cui qualche carezza potrebbe aiutarlo a smettere di piangere per farlo riprendere a mangiare.

In alcuni casi un bambino può piangere durante il pasto perché ha mangiato abbastanza o ha mangiato troppo. Se il bimbo mangia con gusto, potrebbe riempirsi in fretta e iniziare a piangere perché sazio.

Infine il bimbo può piangere perché soffre di disturbi intestinali, come reflusso o colichette. Le colichette in genere passano da sole, ma in entrambi i casi è consigliabile chiedere il parere del pediatra per sapere cosa fare.

In altri casi il pianto potrebbe essere un avvertimento del bimbo che deve evacuare. Potrebbe bastare staccarlo dal seno e attendere qualche minuto per vedere se si libera.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2018 - Mammaperfetta.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons