Loading...

Neutrofili alti in gravidanza: cause, problematiche, rimedi

neutrofili alti in gravidanzaDurante la gravidanza siamo sottoposte ad un enorme numero di analisi, che evidenziano e tengono sotto controllo ogni possibile anomalia dei valori.

Oggi parliamo di un’anomalia molto comune, ovvero quella dei neutrofili alti durante la gravidanza. Scopriremo insieme che cosa sono i linfociti e cosa possono voler dire i valori troppo alti di questo tipo di corpuscoli.

C’è da preoccuparsi? C’è qualcosa che non va nel caso i cui i valori fossero troppo alti? Lo vedremo insieme, tenendo conto di tutte le possibili problematiche legate a questo tipo di valore sballato.

Cosa sono i neutrofili?

Si tratta di globuli bianchi del nostro sangue, che fanno parte al tempo stesso del gruppo di cellule, ad altissimo livello di specializzazione, che si occupano di far funzionare il sistema immunitario. I neutrofili sono una parte rilevante dei conto dei leucociti.

Durante la gravidanza dovrebbero essercene, nel nostro sangue, tra le 1400–1500 unità e le 7000–7500 unità per mml cubo di liquido ematico. Superate queste soglie, siamo necessariamente davanti ad un problema di salute?

Il compito dei neutrofili è quello di attaccare e sbarazzarsi dei germi, oppure delle sostanze tossiche che, in un modo o nell’altro, potrebbero essere entrate nel nostro organismo.

Il numero è tendenzialmente più elevato in gravidanza

Il numero di neutrofili è in genere più elevato in gravidanza, dato che il corpo deve compiere sforzi aggiuntivi, dovendosi occupare anche del feto.

I valori di riferimento però sono quelli che abbiamo indicato sopra e quindi si può parlare di neutrofilia, ovvero di numero abnorme di neutrofili, ogni qual volta si superi la soglia dei 7000–7500 corpuscoli.

Quali possono essere le cause?

Tendenzialmente il numero di neutrofili aumenta ogni volta che nel nostro corpo è in corso una qualunque infezione. Nel caso della gravidanza, le possibilità più frequenti sono:

  • Cistite: si tratta di un’infezione delle vie urinarie che purtroppo colpisce molto di frequente le donne durante la gravidanza;
  • Infezioni del cavo orale: sono anche queste molto comuni e bisognerebbe, in quei casi, visitare il proprio medico e un dentista;
  • Allergie;
  • Malattie autoimmuni, come l’artrite remautoide.

Allo stesso tempo degli sforzi fisici eccessivi possono, anche se soltanto momentaneamente, innalzare il livello di neutrofili nel sangue.

Quando i neutrofili sono troppo alti durante la gravidanza, sarà in primis il medico a seguire quello che è un normale iter diagnostico per ravvisarne le cause.

Successivamente, verranno intrapresi dei percorsi terapeutici atti a far rientrare la situazione nella normalità. Non c’è comunque nulla di cui preoccuparsi, spesso si tratta di infezioni di poco conto che non dovrebbero destare eccessive preoccupazioni.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Mammaperfetta.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons