Loading...

Nistagmo nel bambino: cause, sintomi e possibili cure

nistagmoIl nistagmo è un movimento involontario degli occhi. Questo tipo di movimento è molto rapido e si ripete per parecchie volte. Ovviamente chi ne è affetto non può controllare questo problema e lo subisce senza poter fare molto per fermare il rapido movimento oculare.

Il nistagmo è causato da una disfunzione di alcune aree del cervello, ovviamente di quelle che monitorano il funzionamento dei movimenti degli occhi. Purtroppo per chi soffre di nistagmo la visione risulta disturbata o limitata, se non addirittura ridotta.

Cosa succede quando un bambino è affetto da nistagmo? In questo articolo cercheremo di capire cosa si può fare per gestire questo problema e per aiutare i più piccoli a gestire il disagio.

Le cause e i sintomi

Le cause del nistagmo possono essere:

  • Congenite;
  • Idiopatiche;
  • Farmaci antiepilettici;
  • Albinismo;
  • Sindrome di Down.

Per chi soffre di nistagmo non sempre è facile capire cosa stiano facendo gli occhi. Il paziente se ne accorge a causa della visione disturbata. Il nistagmo congenito appare alla nascita, mentre altri tipi di nistagmo possono apparire anche dopo anni.

sintomi ovviamente sono relativi al movimento rapido degli occhi senza che il paziente lo desideri. Se si soffre di nistagmo in genere si avverte anche:

  • Fotosensibilità;
  • Capogiri;
  • Difficoltà a vedere con luce scarsa;
  • Difficoltà a tenere la testa dritta.

Cura

In alcuni casi occhiali o lenti a contatto aiutano nella gestione del nistagmo, ma non sono una soluzione definitiva. Possono aiutare a gestire i movimenti, ma non eliminano il problema, quindi non sono la terapia adatta.

Un modo per aiutare la visione è utilizzare appositi ausili per ipovedenti. In questo modo il disagio di non vedere bene si attenuerà aiutando il bambino a vedere. Un altro modo per aiutare il bimbo a vedere meglio è tenere sempre la giusta illuminazione.

In alcuni casi può essere risolutivo un intervento chirurgico per correggere almeno i movimenti muscolari degli occhi. In questo modo la visione migliora, ma il disturbo non viene totalmente curato.

Ci sono anche farmaci appositi che possono aiutare nella gestione del nistagmo, ma possono avere effetti collaterali fastidiosi. In pratica bisogna imparare a convivere con il disturbo e a gestire i sintomi.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2018 - Mammaperfetta.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons