Loading...

Ossiuri in Gravidanza: sintomi, diagnosi e rimedi

ossiuriL’infestazione da ossiuri è una patologia molto frequente tra i bambini, anche se a volte, e anche durante la gravidanza, può colpire purtroppo anche gli adulti.

Si tratta di una parassitosi che dovrebbe interessare il medico, che sarà l’unico ad essere in grado di intraprendere i giusti percorsi terapeutici per il superamento di questa patologia.

Di cosa si tratta? Quali sono i sintomi?

Si tratta di un’infestazione da vermi che in genere causa:

  • Prurito alla zona anale;
  • Perdita di peso (in casi piuttosto rari);
  • Corpi estranei nelle feci;
  • Prurito che può anche risalire la vagina e l’uretra.

In presenza di questi sintomi, è sempre buona idea rivolgersi al medico, che dopo aver intrapreso i percorsi diagnostici necessari, riuscirà ad individuare la presenza o meno di questo tipo di infezione.

Perché avviene l’infestazione?

L’Enterobius vermicularis, che è poi l’agente responsabile, può essere introdotto, soprattutto se l’igiene non è al massimo, per via orale. Da qui comincia a stazionare nell’intestino, dove si moltiplica e dal quale si stacca per poi finire a ridosso dell’ano.

Si tratta di un’infestazione che può però essere curata senza troppi patemi d’animo, sia seguendo rimedi naturali, sia invece seguendo le indicazioni farmacologiche antiparassitarie che vi avrà sottoposto il medico.

Come prevenire con rimedi naturali?

I migliori rimedi per prevenire questo tipo di infestazione sono i seguenti:

  • Innanzitutto è necessario mantenere un’impeccabile igiene personale: bisogna lavarsi spesso le mani, dato che è il contatto orale con le uova di questo parassita a causare l’infestazione.
  • Anche la casa deve essere in ottime condizioni igieniche, dato che la pulizia dei luoghi dove riponiamo la biancheria intima e i nostri indumenti devono essere, appunto, a prova di parassita.
  • Anche tenere comportamenti consoni, ovvero evitare di grattarsi l’ano e i genitali, è di fondamentale importanza. In questo modo infatti possiamo rinfocolare l’infezione reingerendo le uova del parassita.

I rimedi naturali per combattere l’infestazione

Ci sono tanti rimedi naturali che possono spingere il parassita ad abbandonare il nostro corpo:

  • Consumare più aglio può sicuramente aiutare a scacciare il verme. L’aglio infatti ha proprietà sia antinfiammatorie che antibatteriche ed è un grande nemico delle condizioni che permettono lo sviluppo di questo tipo di infestazioni.
  • Consumare tisane a base di malva e finocchio può essere altrettanto benefico. Questi preparati infatti non solo vanno a normalizzare e regolarizzare l’intestino, ma vanno anche a ridurre le infiammazioni causate dal parassita.
  • Infusi di camomilla da applicare direttamente sulla zona dove si ha il prurito possono aiutare, almeno, a combattere il prurito.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2018 - Mammaperfetta.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons