Loading...

Ovaio policistico e aborto: la guida

OVAIO POLICISTICOMolte donne soffrono di sindrome dell’ovaio policistico, alcune arrivano all’età adulta senza saperlo e se ne accorgono solo quando cercano di avere un bambino.

La sindrome è conosciuta anche con l’acronimo di PCOS ed in genere è una tra le principali cause dell’infertilità per le donne. La sindrome inibisce l’ovulazione e può essere un vero e proprio deterrente per chi prova ad avere un figlio, inoltre può anche aumentare il rischio di non riuscire a portare a termine una gravidanza.

Il quadro può sembrare spaventoso, ma non tutte le donne con ovaio policistico si trovano a dover combattere contro un destino infausto. La sindrome dell’ovaio policistico aumenta il rischio di aborto? Cerchiamo di capirlo assieme.

Ovaio policistico: cos’è?

Un ovaio policistico è un ovaio che presenta numerose cisti ovariche che vanno ad interferire con il normale funzionamento dell’apparato. Le cisti possono trovarsi in un ovaio o addirittura in entrambe le ovaie.

L’unico che possa dirvi se soffrite di PCOS è il vostro medico ginecologo. Le cisti devono essere presenti durante la visita ginecologica di diagnosi della PCOS, altrimenti il risultato dell’esame potrebbe non essere esatto. In alcune donne le cisti possono diminuire in particolari momenti del ciclo mestruale, altre donne, invece, hanno cisti sempre presenti che possono essere individuate facilmente.

Ovaio policistico e aborto

La sindrome dell’ovaio policistico può procurare diverse disfunzioni ormonali che possono essere controllate con l’assunzione della pillola, ma se si vuole avere un figlio, i rischi di perdere il bambino aumentano?

Purtroppo la sindorme interferisce con la corretta formazione degli ovuli e spesso un ovulo potrebbe essere inadatto alla fecondazione, ma venire ugualmente fecondato. Questa problematica aumenta il rischio di aborti spontanei.

Rispetto ad una donna senza la sindrome, la donna con la PCOS ha molteplici possibilità in più di rischiare un aborto spontaneo. Bisogna armarsi di pazienza e coraggio se si vuol avere un figlio in presenza della sindrome.

Consigliamo sempre di avere accanto il proprio medico ginecologo che possa seguirvi in tutto l’iter delle visite e durante tutta la gravidanza. Avere un figlio con la PCOS è possibile, ma più difficile. Il vostro medico saprà guidarvi con pazienza e non temete di chiedere sostegno anche alla vostra famiglia.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Mammaperfetta.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons