Loading...

Ovaio policistico: si può rimanere incinte?

policisticoLa sindrome dell’ovaio policistico è spesso causa di infertilità. Talvolta le donne non sanno di essere affette dalla sindrome fino a quando non effettuano controlli per la fertilità.

Si parla di ovaio policistico a causa delle molteplici cisti che crescono nelle ovaie causando una serie di problematiche, come: assenza di ovulazione e conseguente difficoltà a rimanere incinta, mestruazioni irregolari, livelli alti di ormoni maschili. Talvolta la sindrome è associata a problemi di tiroide.

La sindrome compare più spesso quando sono presenti altri casi in famiglia. Spesso però questa condizione viene sottovalutata e non viene diagnosticata, quindi non molte donne sono a conoscenza di casi di sindrome dell’ovaio policistico nella propria famiglia.

A causa di questo le statistiche su quante donne siano affette dalla sindrome non sono affidabili. Spesso la sindrome è asintomatica o viene scoperta tardi o mai scoperta.

Ovaio policistico: sintomi visibili e ricorrenti

Il problema più ricorrente nella sindrome dell’ovaio policistico è l’infertilità, spesso anche se non si riesce a portare a termine una gravidanza si potrebbe essere affette dalla sindrome. Altri sintomi ricorrenti sono:

  • Eccesso di ormoni maschili;
  • Irsutismo;
  • Ciclo mestruale scarso o assente;
  • Mestruazioni irregolari;
  • Colori mestruali particolarmente forti;
  • Sanguinamenti anomali;
  • Acne;
  • Alterazioni della pigmentazione della pelle;
  • Aumento di peso;
  • Problemi al sistema cardiovascolare.

L’eccesso di ormoni maschili non provoca solo irsutismo, ma è anche una delle cause dell’infertilità. Rende difficoltosa la produzione di ovuli o ne altera il processo di maturazione. Per curare i sintomi dell’ovaio policistico bisogna iniziare una terapia con la pillola contraccettiva, ma questo impedisce di avere un figlio. Cosa fare se si soffre della sindrome e si desidera avere un bambino?

Ovaio policistico e gravidanza

Se si desidera avere un figlio e si soffre della suddetta sindrome, bisogna innanzitutto tenere sotto controllo il peso. Se siete obese o in sovrappeso a causa della sindrome, cercare di dimagrire aumenterà le possibilità di concepire, perché perdere peso favorisce l’ovulazione.

Il trattamento più usato per aiutare le donne con ovaio policistico ad avere un figlio è quello a base di clomifene che però aumenta il rischio di gravidanze plurime. Il clomifene gestisce l’attività degli estrogeni e aiuta il concepimento. Anche il trattamento con gonadotropine aiuta a rimanere incinte. Chiedete al vostro medico cosa fare.

Nei casi gravi si può operare con una perforazione ovarica che regolarizza l’ovulazione e aumenta la possibilità di concepire. Spesso però si ricorre alla fecondazione assistita per permettere alle donne affette dalla sindrome di avere un figlio.

Le donne affette da sindrome dell’ovaio policistico che riescono ad iniziare una gravidanza devono abituarsi ad un clima di monitoraggio costante. La sindrome aumenta la possibilità di aborti.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2018 - Mammaperfetta.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons