Loading...

Padrino di battesimo: come muoversi per il regalo?

battesimo padrinoIl padrino di battesimo, soprattutto per chi crede e vive una fede importante e profonda, riveste un ruolo di massima importanza. Sarà lui infatti a giurare davanti a Dio di trattare il nostro piccolo come se fosse il proprio, impegnandosi a prendersene cura nel caso in cui noi non potessimo più.

La tradizione vuole che al padrino di battesimo si riservi un regalo (così come per la madrina, ma ne parleremo in un altro articolo). Ma come è necessario muoversi? Quanto è giusto spendere? Vediamolo insieme, in un articolo che affronterà tutti gli aspetti di questa problematica.

Un regalo “importante”

Nel caso in cui ce ne fosse la possibilità economica, si dovrebbe optare per un regalo, possibilmente, importante. Non si tratta ovviamente di una questione soltanto di denaro, ma di importanza dell’oggetto che andremo a regalare. Un orologio, una cravatta, una penna, si tratta di oggetti quasi eterni, che simboleggiano al tempo stesso anche l’eternità del legame che lega il padrino al bambino. 

Non è soltanto, lo ripetiamo, quanto si spende, ma del tipo di oggetto che si va a regalare. Ovviamente, avendone la possibilità, regalare qualcosa con un valore  economico importante, come un orologio di una buona marca, una cravatta di sartoria oppure una penna di quelle per firmare.

Un regalo “eterno”

Il regalo del padrino dovrebbe essere considerato, in un certo senso, simile alle fedi degli sposi. Ci sarà infatti la necessità di utilizzare il regalo per simboleggiare un legame duraturo. Quindi sì ad orologi, penne, gioielli, no a capi di abbigliamento (fatta eccezione per le cravatte) o a cose che sono destinate, per la loro stessa conformazione, a durare poco, troppo poco.

Da ognuno secondo le sue possibilità

Il legame bambino-padrino sicuramente non è dettato dalle possibilità economiche e dal costo del regalo. Per questo motivo, evitiamo di andare a dare troppa importanza al prezzo dell’oggetto scelto e concentriamoci di più sul suo significato. Non si tratta di una giustificazione, ma piuttosto di un ridimensionamento dell’intera questione: il padrino giurerà davanti a Dio di seguire anche gli insegnamenti cristiani e questi prevedono di essere, per quanto possibile, parchi.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2018 - Mammaperfetta.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons