Loading...

Pancera post parto: la guida completa

La pancera post parto serve alle neo mamme per trattenere e plasmare la pancia ancora gonfia e senza forma che si ha in seguito al parto

Infatti l’addome viene completamente spostato dalla sua forma originale e i muscoli devono riprendere la loro posizione naturale

Viene spesso utilizzata affinchè ci sia un sostengo anche della schiena, così da permettere alla donna di riprendere una postura adeguata e non caricare eccessivamente i muscoli dorsali

Nella scelta della pancera si deve scegliere un tessuto adeguatamente confortevole alle esigenze materne senza che sia fastidioso. 

Da quali elementi è composta?

Questa tipologia di pancera è formata da due parti

Una avvolge la parte bassa dell’addome fino ad arrivare all’ombelico e ha la forma di una coulotte

Ciò perchè, oltre a schiena e addome, deve essere sorretto anche il gluteo

La seconda ha il compito di fasciare l’intero busto della donna. 

Le componenti del tessuto possono essere elastiche o sintetiche, questo perchè bisogna sì contenere le parti interessate, ma non bisogna essere troppo aggressivi nello stringere. 

In alcune pancere post parto vengono anche evidenziati i punti di maggiore compressione così da posizionarle correttamente.

Perchè viene consigliata?

Molti sono i pareri discordanti su questo elemento, ma spesso è utile utilizzarla. 

Di solito viene consigliato questo indumento per sorreggere la schiena senza gravare eccessivamente sui muscoli dorsali e le gambe, utile anche per riprendere una giusta postura, che durante i mesi di gravidanza è stata mutata a causa del peso del pancione

Inoltre ha anche il compito di avvolgere l’addome e modellarlo

Viene consigliata anche nel momento in cui non si ha la possibilità di serdersi per molte ore, affinché la donna si sforzi di meno. 

Dopo aver effettuato un taglio cesareo è vivamente consigliato l’uso della pancera per trattenere tutte le parti molli. 

Perchè viene sconsigliata?

Il punto principale su cui si basano alcuni medici è il fatto che spesso la pancera post parto potrebbe risultare troppo compressiva nei confronti dell’addome e non favorire la naturale reimpostazione dei muscoli allo stato iniziale. 

Inoltre, sempre sotto questo punto di vista, c’è il rischio di diventare incontinenti e soffrire di prolasso rettale e uterino, a causa della sollecitazione eccessiva della compressione della pancera. 

Se si soffre di retenzione idrica, infine, il problema potrebbe peggiorare. 

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

© 2022 - Mammaperfetta.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons