Loading...

Pancera post parto: le opinioni delle ostetriche

emorroidi gravidanzaI pareri sull’utilizzo della pancera dopo il parto sono parecchio discordanti. Alcuni operatori sanitari consigliano di utilizzarla, altri invece la sconsigliano completamente.

La pancera è utile oppure no dopo il parto? A che cosa serve esattamente?

In questo articolo cercheremo di rispondere ad un dubbio che assilla molte neomamme sulla questione della pancera, soprattutto perché molte nonne insistono sul fatto che debbano indossarla per una questione di salute.

Vediamo quindi cosa ne pensano gli esperti del settore.

A cosa servirebbe la pancera?

La pancera viene utilizzata da moltissime donne per eliminare l’effetto della pancetta traballante, soprattutto nelle prime settimane che seguono il parto.

Il mito della pancera è stato costruito su credenze che sono state alimentate soprattutto in passato, ma sono per lo più false. All’epoca si pensava che, grazie alla pancera, la neomamma poteva tornare in forma in meno tempo, ma non è affatto così, anzi sarebbe meglio non usarla, vediamo perché.

Perché sarebbe meglio non usarla?

Gli esperti del settore sconsigliano di usare la pancera perché andrebbe a sostituire il lavoro dei muscoli addominali, che hanno il compito di sostenere gli organi interni, impedendo così a questa muscolatura di tornare a svolgere la sua funzione di contenimento in modo naturale.

Durante la gestazione, infatti, i muscoli addominali vengono messi a dura prova e, subito dopo il parto, pian piano, riprenderanno il loro ruolo fondamentale ma, se indossiamo la pancera, andremo ad ostacolare questa operazione.

In pratica, anche se dal punto di vista estetico la pancera ci renderà visibilmente più snelle e in forma, il tono muscolare addominale ne risentirà moltissimo.

Proprio per questo motivo sarebbe meglio favorire la ripresa dell’esercizio fisico addominale il prima possibile, così da favorire la loro ripresa in modo del tutto normale e senza impedimenti.

Infine, indossare la pancera subito dopo il parto potrebbe causare dei problemi di incontinenza e di prolassi, in quanto andrebbe ad esercitare una pressione anomala sul pavimento pelvico, che è già debole in seguito al parto.

Quali sono le possibili alternative alla pancera?

Per favorire il ritorno ad una normale condizione degli addominali, ti consigliamo di iniziare a lavorare su di essi sin da prima della gravidanza. Sarebbe meglio che arrivi alla gravidanza con un tono addominale di un certo livello.

In questo senso dovresti praticare una certa attività fisica quotidiana, non dev’essere un allenamento mirato per gli addominali che, comunque, ti sconsigliamo.

Dev’essere un allenamento equilibrato che implica il mantenimento di una postura corretta e il coinvolgimento di tutti i muscoli del corpo, aiutando così il fisico ad adattarsi meglio ad una possibile gravidanza.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2018 - Mammaperfetta.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons