Loading...

Pannolini riutilizzabili: una guida completa

Il problema dell’inquinamento ambientale si fa sempre più attuale in una società ormai satura di spazzatura e che prova a mettere in atto soluzioni risolutive affinché le future generazioni non siano costrette a pagarne le conseguenze.

Il tema dell’ecologia coinvolge attualmente tutti i cittadini, a partire dall’uso della raccolta differenziata come consuetudine di buona parte dei paesi sviluppati.

Uno dei temi caldi, però, del riciclo si ripercuote sui neo genitori che, spesso inconsapevolmente, alimentano la mole di rifiuti indifferenziati con l’uso dei pannolini usa e getta.

Ritorno al passato

La scelta di impattare il meno possibile sull’ambiente e motivi di natura etica sta riportando a galla una pratica antica, che è quella dei pannolini lavabili e riutilizzabili.

Per quanto questo possa sembrare bizzarro visto che il mercato offre soluzioni usa e getta pratiche e avanzate (pensiamo alla capacità assorbente estrema dei pannolini di ultima generazione), in realtà i pannolini riutilizzabili offrono diversi vantaggi.

I più notevoli sono innanzitutto quello del rispetto del benessere del bambino: è utile sapere infatti che questi pannolini sono prodotti in cotone che permette quindi una buona respirazione della pelle, e sono assolutamente privi di sostanze chimiche o gel assorbenti.

In secondo luogo, per le sue caratteristiche, permetterebbe un passaggio alla mutandina più veloce e meno traumatico.

In ultimo, ma di notevole importanza c’è il fattore economico che porta ad una spesa di gran lunga minore rispetto agli usa e getta.

Tra quali modelli scegliere

In commercio ne esistono vari modelli, in base alle diverse esigenze.

Vediamo in breve quali sono:

  • Modello Pocket. Dotato di una tasca dentro la quale si applica un filtro di tessuto biodegradabile, che può essere gettato e sostituito dopo il bisogno.
  • Modello Composito. La parte impermeabile esterna e la parte assorbente sono distinti e vengono uniti tramite dei bottoncini.
  • Modello All In One. Il più simile a quelli usa e getta in quanto la parte assorbente e quella impermeabile sono cuciti insieme e formano un tutt’uno.

Per quanto riguarda il lavaggio, ogni produttore fornisce indicazioni dettagliate. In linea generale il consiglio è quello di lavare in lavatrice dai 40° ai 60° e di usare lavaggi lunghi, asciugare e pronti di nuovo all’uso.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2020 - Mammaperfetta.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons