Loading...

Parto indolore: quali sono le tecniche più efficaci

parto indoloreIl parto indolore al giorno d’oggi non è un’utopia, è possibile vivere l’esperienza del parto con calma e serenità, senza dover sottostare alla sofferenza. È finita l’era del dolore! Oggi le donne possono partorire senza avvertire alcun fastidio.

Esistono alcune tecniche che aiutano la donna a partorire senza dolore, le più conosciute sono:

  • Anestesia epidurale;
  • Ipnosi;
  • Parto in acqua;
  • Agopuntura.

Non tutte le donne però sono disponibili a provare il parto indolore, alcune preferiscono vivere tutti gli stadi della gravidanza, compresi quelli più dolorosi e faticosi.

Ci sono anche donne che preferiscono non esporre il piccolo ai rischi dell’anestesia nemmeno a gravidanza terminata, ogni donna è diversa. Tutte le scelte sono giuste se fatte con serenità.

Parto indolore: le tecniche

L’epidurale è un particolare tipo di anestesia che addormenta la parte inferiore del corpo e impedisce di avvertire dolore durante il parto. Va fatta prima che il parto inizi e quando la donna ha almeno 4 centimetri di dilatazione.

Sembrerà strano, ma oggi molti ricorrono all’ipnosi per partorire senza dolore. L’ipnosi è una tecnica che non utilizza medicinali. Per le puriste potrebbe essere una buona soluzione per non assumere farmaci anche se alla fine della gravidanza.

Pare che gli esperti in ipnosi aiutino la donna a gestire lo stress del parto e a spostare l’attenzione dal dolore. Sembra che in questo modo la donna non avverta i dolori del parto grazie ad un condizionamento mentale.

Il parto in acqua non è un vero e proprio parto indolore, ma pare abbassi notevolmente la sensazione spiacevole che si prova durante il parto. L’acqua rilassa i muscoli e facilita l’espulsione del bambino.

Purtroppo non tutti gli ospedali sono attrezzati per permettere alle donne un parto in acqua. Non sempre nei reparti si trovano le apposite piscinette per il parto e delle volte può capitare di dover fare qualche chilometro prima di trovare un ospedale attrezzato.

Alla fine dell’elenco troviamo l’agopuntura, per molti potrebbe sembrare una follia, ma pare che affidarsi ad un agopunturista non sia un’idea poi così folle.

Un agopunturista esperto potrebbe riuscire a premere con gli aghi sui punti del dolore e ad inibirli. Un ultimo consiglio: cercate di vivere il parto con gioia e serenità!

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2018 - Mammaperfetta.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons