Loading...

Perdite gialle dopo ovulazione: sono normali?

perdite gialleLe perdite vaginali sono spesso fisiologiche e perfettamente normali, ma se superano un certo quantitativo o hanno colore, consistenza e odore anomali o se sono accompagnate da dolore, bisogna preoccuparsi.

In questo articolo parleremo delle perdite giallastre dopo l’ovulazione. Quando c’è da preoccuparsi e quando no?

Perdite vaginali: cosa significano?

La mucosa vaginale è secreta della cervice uterina, una parte del corpo delle donne molto sensibile ai cambiamenti, soprattutto a quelli ormonali. Questo tipo di perdite aiutano a tenere sempre pulita e lubrificata la vagina e aiutano anche il viaggio dello sperma verso gli ovuli.

Durante l’ovulazione le perdite sono acquose e abbondanti per aiutare gli spermatozoi ad arrivare a fecondare le cellule uovo. Queste secrezioni sono più alcaline di quelle che compaiono normalmente, il tutto per aiutare ulteriormente la sopravvivenza degli spermatozoi.

Quando preoccuparsi?

Nel caso in cui notiate perdite vaginali anomale dopo l’ovulazione, contattate il medico. Per perdite anomale intendiamo quelle:

  • Di colore giallastro e dalla consistenza cremosa;
  • Dalla consistenza schiumosa e dal colore verdastro;
  • Dal colore biancastro o grigio e dalla consistenza schiumosa;
  • Perdite simili a ricotta;
  • Perdite dal cattivo odore;
  • Perdite con presenza di sangue (lontano dal periodo del ciclo).

Spesso queste perdite sono dovute a MST (malattie sessualmente trasmissibili), alla cattiva igiene o all’eccessiva igiene o alla presenza di funghi.

Cause

Le cause delle perdite anomale sia prima che dopo l’ovulazione sono:

  • Vaginosi o vaginite;
  • Chlamydia;
  • Herpes genitale;
  • Gonorrea;
  • Candida.

Ricordiamo che non sempre però le perdite giallastre dopo l’ovulazione sono sintomo di qualche patologia, in alcuni casi possono essere semplicemente fisiologiche.

Se siete in età da pre-menopausa, le perdite anomale potrebbero essere un sintomo che il vostro ciclo mestruale sta per terminare.

Cura

A seconda se c’è davvero un problema o meno, si potrà provvedere con una cura. Nel caso di infezioni dovute a malattie sessualmente trasmissibili, ogni patologia ha una cura specifica.

Ripetiamo che non sempre c’è da allarmarsi, spesso e volentieri perdite giallastre dopo l’ovulazione sono perfettamente normali e fisiologiche e non nascondono nessun tipo di malattia.

Contattate il ginecologo se avete dubbi o se le perdite che notate rientrano nella lista di quelle causate da malattie e infezioni.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2018 - Mammaperfetta.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons