Loading...

Perdite Rosa in gravidanza: cosa sono?

perdite rosaLa gravidanza è un periodo piuttosto complesso della nostra vita. Il nostro corpo cambia e, ogni minimo segnale di stress o di problematicità, ci riempie di ansie. Da proteggere non c’è soltanto la nostra salute, ma anche quella del bimbo che portiamo in grembo.

Tra le cose che più sono in grado di disturbare la nostra tranquillità, ci sono le perdite vaginali, soprattutto quando non hanno il colore trasparente al quale siamo abituate.

Oggi parliamo di perdite rosa: cosa possono voler significare? Quale potrebbe essere il problema ad esse collegato? C’è da preoccuparsi? Vediamo di darci risposte insieme.

Rosa? Misto di sangue e muco

Il colore rosa è in genere la risultante del mix tra muco vaginale e un po’ di sangue. Si tratta di un fenomeno che, secondo la ginecologia, deve essere incluso tra quello di spotting e non di sanguinamento: ad essere perse sono delle sparute gocce di sangue, che non hanno alcun tipo di collegamento con le emorragie e che in genere sono il risultato di problemi comunque superabili e difficilmente di grave entità.

Perché abbiamo perdite rosa?

Le perdite rosa, essendo il risultato dello spotting, possono avere sicuramente diverse cause. Tra le più comuni troviamo:

  • Spotting da impianto: si tratta di perdite che si hanno in genere nelle primissime settimane della gravidanza. L’utero perde qualche goccia di sangue durante l’impianto dell’embrione. Si tratta di qualcosa di fisiologico e che non dovrebbe causare alcun tipo di preoccupazione.
  • Infezioni del canale vaginale: in genere di carattere batterico.
  • Irritazione della cervice: che può causare dei piccoli episodi di spotting.
  • Perdita del tappo di muco: si tratta di un fenomeno normale, a patto che avvenga in concomitanza con l’inizio del travaglio. Si tratta di un tappo che va a chiudere il collo uterino per permettere al liquido amniotico e al feto di trattenersi all’interno dell’utero.
  • Sesso: soprattutto se particolarmente concitato.

Si deve andare dal medico?

Sì, nonostante nella grande maggioranza dei casi non ci siano gli estremi per pensare a qualcosa di grave, è comunque consigliabile rivolgersi al proprio ginecologo, che individuerà quali sono le cause che hanno portato alle perdite vaginali rosa durante la gravidanza e, nel caso fosse necessario, si preoccuperà anche di intraprendere la giusta terapia per andare ad eliminare il problema che avrebbe potuto causarlo.

In genere comunque c’è davvero poco di cui preoccuparsi, quindi niente panico.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2018 - Mammaperfetta.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons