Loading...

Piede Torto nei bambini: le possibili terapie

piede torto tutoriQuella del piede torto è una delle malformazioni più comuni che colpiscono bambini, sia maschi che femmine, durante lo sviluppo intratterranno.

Si tratta di una malformazione che vede il piedino arcuato in senso innaturale, piegato verso l’interno, verso l’esterno oppure verso il basso.

Non si tratta però di un problema senza soluzioni: affidandosi alle mani esperte di un terapeuta il problema si può correggere completamente e il bambino avrà la certezza di condurre una vita assolutamente normale, anche sotto il profilo sportivo.

La terapia di Ponseti

Il trattamento più comune (e più efficace) per questo tipo di problematica è il metodo Ponseti. Si tratta di una terapia in tre fasi, che in genere, nell’arco di un anno, è in grado di riportare il bambino ad avere una postura del piede completamente normale.

La manipolazione

Il terapeuta, che deve avere un’esperienza importante in questo tipo di casi, interviene con una manipolazione tesa a modificare la postura del piede.

Si tratta di qualcosa che dura in genere meno di un minuto e che può causare qualche piccolo fastidio al nostro piccolo. Si tratta però di un male necessario per arrivare alla soluzione del problema. Evitando questo piccolo fastidio al nostro piccolo, lo condanneremmo ad una vita di anormalità e di sofferenza.

L’uso del gesso

Successivamente vengono applicati dei gessi, che vengono in genere cambiati una volta a settimana, per permettere al piede di inquadrarsi di nuovo all’interno di una posizione normale. Si tratta di calchi progressivi, che permettono alle ossa del bambino di crescere a ritmi assolutamente normali e che hanno come unico scopo quello di fornire al piede uno “stampo” entro il quale svilupparsi in posizione normale.

La chirurgia

Una volta ristabilita la posizione ottimale del piede, il tendine d’Achille del nostro piccolo sarà sottoposto ad una breve e facile operazione, che non lascerà segni e che permetterà a tutti quelli che vi si sono sottoposti di recuperare una normalità nella funzionalità delle gambe e dei piedi in pochissimo tempo.

Il tutore

Fino al primo anno d’età al bambino verrà inserito un piccolo tutore, che potrà essere rimosso successivamente senza troppi problemi.

La procedura ivi descritta è in grado di garantire risultati importantissimi e dunque di riconsegnare al nostro bambino la tanto sospirata… normalità.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2018 - Mammaperfetta.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons