Loading...

Polimenorrea: cos’è e come condiziona il concepimento

polimenorreaLa polimenorrea è un disturbo del ciclo mestruale che colpisce un gran numero di donne. Non ce ne occuperemo in senso generale, ma più nello specifico per quanto riguarda chi sta cercando di concepire un bambino.

La polimenorrea può condizionare in senso negativo il concepimento? Quali provvedimenti si possono prendere se si vuole concepire un figlio?

Vediamolo insieme.

Che cos’è la polimenorrea?

Si può parlare di polimenorrea quando si hanno cicli molto ravvicinati. Secondo la scienza medica il termine più breve per ritenere il ciclo regolare è di 24 giorni, quindi se questo si presenta prima, siamo in presenza di questa patologia.

Si tratta di un problema che affligge moltissime donne nel primo anno di ciclo mestruale, durante il quale il corpo non si è ancora regolato per bene, per poi invece sparire.

Se dovesse però ripresentarsi, allora siamo a tutti gli effetti in presenza di una patologia.

Può condizionare il concepimento

La polimenorrea può purtroppo andare a condizionare negativamente le possibilità di concepire. Bisogna distinguere due tipi di patologia a questo scopo:

  • Abbiamo la polimenorrea in fase proliferativa: ovvero ad essere più breve è il tempo che va dalla chiusura del ciclo precedente all’ovulazione, o meglio la fase pre-ovulatoria;
  • Abbiamo la polimenorrea in fase secretiva, che è la fase post-ovulatoria, quella che crea problemi alla fecondazione e al concepimento.

Perché soffriamo di polimenorrea?

Ci sono stati diversi studi riguardo la polimenorrea, anche se purtroppo non si è stati in grado di stabilire criteri univoci che riguardano la patologia.

Siamo davanti a problematiche che possono essere ricollegate con:

  • Patologie cardiache di vario tipo;
  • Alterazioni dell’endometrio;
  • Problemi di carattere ormonale;
  • Presenza di fibromi;
  • Presenza di neoplasie uterine di altro tipo.

Individuare quale sia stata la causa della polimenorrea è di fondamentale importanza, come vedremo tra poco, per la cura della stessa e quindi il ripristino di una condizione di salute che permetta di concepire senza problemi.

Esiste una cura?

Sì, anche se dev’essere modulata a seconda di quale sia la causa scatenante della patologia. Si procede in genere con biopsia e con analisi di tipo ormonale. Nel caso in cui i problemi siano di tipo ormonale, viene prescritta una cura con pillola progestinica, che ovviamente non può che costringerci a rimandare l’appuntamento con il concepimento.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2018 - Mammaperfetta.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons