Loading...

Polipo endometriale: cause, sintomi e concepimento

polipi endometrialiQuando parliamo di polipo endometriale, ci riferiamo ad un’escrescenza, o ad un gruppo di escrescenze soffici, che si vanno a formare appunto sopra l’endometrio, la membrana che riveste internamente l’utero.

Si tratta di formazioni in genere benigne, che non causano forme di tipo tumorale, e in questo articolo vedremo quali sono le cause, le modalità di estrinsecazione e le possibili cure per questo tipo di problematica.

Le cause

Non ci sono al momento studi che siano in grado di dimostrare con precisione quali siano le cause che si nascondono dietro i polipi endometriali. Si tratta, secondo l’opinione prevalente in medicina, di polipi che sono riconducibili ad errate risposte da parte del nostro corpo agli stimoli ormonali che spesso vengono utilizzati vuoi per la pillola anticoncezionale, vuoi per cure ormonali che tendono a regolare il nostro corpo.

Ci sono dei sintomi?

Spesso e volentieri, trattandosi di un problema di lievissima entità, i polipi endometriali hanno un decorso completamente sintomatico. Questo vuol dire che non potremo accorgercene in alcun modo.

In altri casi può causare invece disagi mestruali importanti, quali:

  • Polimenorrea (ovvero cicli mestruali troppo ravvicinati);
  • Ipermenorrea (cicli mestruali troppo distanti);
  • Dispaurenia (orgasmo doloroso);
  • Spotting;
  • Menorragia.

Si tratta di problemi che, in assenza di altre cause, dovrebbero indirizzare il nostro medico verso un percorso diagnostico teso ad individuare quelli che sono appunto i polipi di cui ci occupiamo oggi in questo articolo.

Devono preoccupare?

Sì, devono preoccupare soprattutto nel caso in cui si stia cercando di concepire un figlio, dato che queste protuberanze possono agire come un dispositivo intrauterino. Ostacolano spesso l’apertura delle tube e impediscono dunque la fecondazione della cellula uovo.

In presenza di polipi endometriali è molto difficile rimanere incinte, almeno senza intervenire.

Come si può intervenire?

Si interviene con l’escissione chirurgica di questi polipi, in genere però solamente nel caso in cui si siano resi protagonisti di almeno una delle problematiche che avete letto poco sopra.

Si preferisce intervenire il prima possibile, perché i polipi, con il tempo, posso anche incrementare le loro dimensioni, rendendo più difficile la rimozione.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2018 - Mammaperfetta.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons