Loading...

Prima cotta figlio: consigli utili

La prima cotta del proprio figlio può essere un momento difficile e davvero complicato da affrontare per un genitore. I primi struggimenti per amore, le prime paure sono inevitabili e vanno affrontate con tanta comprensione e tatto, anche per i maschietti.

Alcune volte i bambini possono avere delle simpatie anche all’asilo e iniziare a sperimentare i primi sentimenti molto presto, ma le cotte dei bimbi molto piccoli passano dopo poco tempo e spesso si perdono tra i ricordi di infanzia.

La situazione cambia attorno ai 10 anni circa e soprattutto durante l’adolescenza. Cerchiamo di capire meglio cosa accade nella prima cotta di un ragazzino.

Prima cotta: cosa succede?

La prima cotta di un bimbo che va alle elementari può portare a qualche disagio che va affrontato con comprensione perché potrebbe tramutarsi anche in paura ad andare a scuola.

Se vedi che tuo figlio è in imbarazzo per la sua prima cotta e non si sente a suo agio, parlaci con calma e aiutalo a parlare dei suoi timori e delle sue emozioni.

Se riesci puoi dargli qualche consiglio per imparare a gestire al meglio i suoi timori e le prime ansie. Fai attenzione a non esagerare con la protezione e a non sottovalutare i sentimenti di tuo figlio. Anche se i maschietti sembrano meno sensibili, la prima cotta può essere un momento complicato anche per loro.

Anche il solo parlarne potrebbe essere un ottimo aiuto per tuo figlio, inoltre avrai anche una rassicurazione in più sul suo stato emotivo. Se il tuo bambino inizia a preoccuparsi e persino a vergognarsi di andare a scuola, aiutalo a rafforzare la sua sicurezza.

Magari permettigli di fare un po’ di shopping e di acquistare qualche vestito alla moda che lo faccia sentire più sicuro. A volte anche le piccole cose possono fare miracoli.

La prima cotta di un adolescente è più complicata. Se tuo figlio vuol parlare, ascoltalo e consiglialo senza urtare la sua sensibilità. Se invece non ne vuol parlare, prova a fare delle domande, ma se vedi che vuol tenersi la cosa per sé, lascia perdere. Meglio non esagerare per non infastidire il ragazzo.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

© 2022 - Mammaperfetta.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons