Loading...

Primi 40 giorni dopo il parto: come affrontarli

partoMettere al mondo un bambino è sicuramente una delle cose più emozionanti che possano accadere nella vita di una donna, anche se il parto stesso può essere molto doloroso. Ma come deve comportarsi una neomamma subito dopo aver partorito?

Nei giorni successivi al parto ci sono delle regole che una donna deve seguire alla lettera, soprattutto per quanto riguarda il fatto di avere rapporti sessuali, ma non solo. Oggi ci occuperemo insieme di come bisogna affrontare i primi 40 giorni in seguito al parto naturale.

Che cos’è l’imprinting batteriologico?

La prima cosa in assoluto che bisogna fare appena dopo il parto naturale è di mettere a contatto la pelle del bambino appena nato con la pelle della madre, così da avere l’imprinting batteriologico.

Quando parliamo di imprinting batteriologico, ci riferiamo letteralmente al passaggio dei batteri materni da pelle a pelle, così che il bambino, sterile, inizi a produrre i suoi anticorpi. Per questo motivo il contatto della pelle del bambino con quella della madre deve durare almeno tre ore.

Il riposo è di fondamentale importanza

Un altro aspetto importante di cui la neomamma deve tener conto subito dopo il parto è il riposo. E’ opportuno che la donna che ha appena partorito passi la metà del suo tempo in posizione supina, anche solo per rilassarsi.

Inoltre, per evitare che insorga il mal di schiena, ti consigliamo di munirti di una cintura per contenere la parte bassa del tuo bacino, in modo tale che anche il perineo non venga sovraccaricato.

Cosa fare nei primi giorni subito dopo il parto?

Come abbiamo già detto nel paragrafo precedente, subito dopo il parto è fondamentale che la donna si riposi, per questo sarebbe opportuno farsi aiutare da qualcuno, ad esempio dai tuoi cari o dal tuo compagno.

Inoltre, sin da subito dopo il parto, se è possibile, il bambino verrà attaccato al seno della madre per fare la sua prima poppata. Durante la fase di allattamento il bambino deve poter succhiare il latte della madre ogni volta che vuole.

Non bisogna infatti porsi degli orari o dei limiti per le poppate, specialmente all’inizio in cui, nel latte materno, si trova una sostanza di fondamentale importanza, il colostro, che contiene proteine e anticorpi, vitali per la salute del bambino.

Per quanto riguarda invece il fatto di avere rapporti sessuali dopo il parto, gli esperti consigliano di aspettare almeno un mese o almeno il tempo che le piccole lacerazioni del parto naturale siano sparite del tutto.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2018 - Mammaperfetta.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons