Loading...

Primo giorno di liceo: come affrontarlo

La ripresa della scuola è sempre un momento particolare per ogni studente. Eccitazione, preoccupazione, curiosità e malinconia si uniscono in un vortice di emozioni che spesso tolgono il sonno.

La cosa diventa ancora più seria quando si lascia la scuola media per entrare nel magico mondo delle scuole superiori o licei. Il carico di aspettative per il passo che segna l’ingresso ufficiale nel mondo “dei grandi” può essere pesante da portare.

Perché l’inizio del liceo non è uguale agli altri

L’ingresso alle scuole superiori è diverso dagli altri inizi per svariate ragioni: prima di tutto è molto probabile che ci si ritrovi in una classe composta per lo più da persone che non si conoscono.

Anche i professori sono diversi, così come le materie che si andranno a studiare. Anche l’edificio non è lo stesso che ha ospitato i ragazzi durante le scuole medie.

E’ soprattutto l’età a fare la differenza: l’adolescenza piena, con la sua irruenza, i suoi turbamenti, le insicurezze, le passioni. Spesso si dimentica quanto sia difficile sopravvivere a questo periodo, soprattutto in questa epoca.

Consigli pratici di sopravvivenza al primo giorno di liceo

Dal momento che l’adolescenza è solo al suo inizio e pochi consigli sono utili a sopravviverle se non la pazienza, è più utile concentrarsi sugli aspetti pratici riguardanti uno scoglio più facilmente superabile come il primo giorno di scuola:

  • Decidere cosa indossare la sera prima, in modo da avere una preoccupazione in meno al risveglio. Il look sarà il nostro biglietto da visita sia per i compagni che per i professori, quindi dovrà essere ordinato, comodo e sobrio.
  • Pianificare la via e il mezzo da prendere per arrivare a scuola: autobus, motorino, a piedi?
  • Dormire almeno 8 ore. Per svegliarsi riposati e in orario. A tal fine è consigliabile ( lo sarebbe sempre in realtà) limitare l’uso dello smartphon a letto che ostacola il sonno anziché favorirlo.
  • Fare una bella colazione: per evitare strani rumori durante la lezione e improvvisi cali di zuccheri.
  • Arrivare un po’ in anticipo per poter cercare l’aula con calma, “ispezionare” un po’ i nuovi compagni e scegliere il posto che più piace.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2021 - Mammaperfetta.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons