Loading...

Progesterone in Gravidanza: a cosa serve? Ha effetti collaterali?

progesteroneIl progesterone è un ormone naturale, prodotto fisiologicamente dal nostro corpo. Viene sintetizzato dalle ovaie e, tra le altre cose, impedisce l’ovulazione durante la gravidanza.

Ne esiste anche una versione di sintesi, che viene somministrata anche prima della gravidanza per altri motivi, e che durante la gestazione può essere assunta in qualità di integratore per risolvere determinati problemi.

Vediamo insieme perché si prende e soprattutto se ci sono delle controindicazioni.

Per cosa si usa?

Il progesterone viene prescritto durante, in genere, i primi 3 mesi di gravidanza. A consigliarne l’assunzione è il medico, nel caso in cui il nostro corpo luteo non sia in attività come dovrebbe.

Il corpo luteo è una ghiandola che è adibita alla produzione di progesterone e, in misura minore, di ormoni estrogeni.

Si tratta di un’azione fondamentale sia durante il ciclo regolare, sia durante la gravidanza, dato che sarà proprio l’aumento di progesterone nel nostro corpo ad impedire che avvenga un’ovulazione mentre portiamo in grembo un feto.

Per questo motivo, nel caso in cui la quantità prodotta dal corpo luteo non fosse adeguata, il ginecologo in genere prescrive una terapia, nei primi 3 mesi, a base di progesterone sintetico.

Ma ci sono rischi? E le controindicazioni?

All’assunzione di progesterone sono in genere associati per le donne rischi più alti di trombo-embolia. Si tratta però di un problema decisamente residuale se paragonato a quello che viene risolto attraverso l’assunzione delle pillole a base di progesterone. È un problema tipico e non solo relativo all’assunzione di questo ormone durante la gravidanza.

Discorso diverso però per gli effetti potenziali e collaterali che interessano esclusivamente chi sta portando avanti una gravidanza:

  • Aumento della glicemia, sia a digiuno e che dopo carico orale di zucchero;
  • Aumento del peso neonatale, ovvero del peso che il nostro bambino avrà al momento della nascita.

Si tratta di due condizioni che il vostro ginecologo dovrebbe cercare, per quanto possibile, di mantenere sotto controllo, ricorrendo all’assunzione di progesterone solo quando questa si faccia estremamente necessaria.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2018 - Mammaperfetta.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons