Loading...

Quali formaggi si possono mangiare in gravidanza?

formaggi in gravidanzaIl formaggio è un alimento ricorrente sulle nostre tavole ed è uno degli alimenti a rischio di listeriosi, una malattia infettiva, causa di rischi molto gravi per il nascituro.

Tra i rischi maggiori di questa malattia vi sono la possibilità di un parto prematuro o di aborto spontaneo.

Il consumo di latticini è molto importante durante la gravidanza e deve essere controllato a dovere.

L’importanza della pastorizzazione

Prima di comprare qualsiasi tipo di formaggio è necessario leggere bene l’etichetta, per assicurarsi che il prodotto sia stato sottoposto al processo di pastorizzazione.

Durante questa lavorazione, le alte temperature utilizzate permettono di eliminare i batteri presenti.

Sebbene la percentuale di rischio di listeriosi è bassissima, è meglio tutelarsi e acquistare prodotti pastorizzati, per evitare rischi.

Formaggi freschi e morbidi

Molti nutrizionisti consigliano di limitare il consumo di formaggi freschi o morbidi con muffe, in quanto la quantità d’acqua e le muffe presente in questi alimenti, potrebbe favorire il proliferare dei batteri.

Questo non significa che bisogna rinunciare totalmente al consumo di questi prodotti alimentari, che sono fondamentali in fase di gestazione. Semplicemente occorre prestare attenzione alle etichette quando si acquista, per essere sicure di non incorrere in nessun pericolo.

Formaggi stagionati

Solitamente si consiglia di prediligere il consumo dei formaggi stagionati, per il fatto di essere asciutti e di contenere meno acqua.

Questi però non escludono la possibile presenza di batteri, ma il rischio di colonie batteriche è limitato dal fatto che questi prodotti spesso sono realizzati con il processo di pastorizzazione.

Non si deve dare tutto per scontato ed è meglio fare sempre attenzione in fase di acquisto e controllare se è un prodotto realizzato con latte pastorizzato.

In caso di qualsiasi dubbio è sempre meglio chiedere al proprio medico e magari farsi prescrivere una visita specialistica con un nutrizionista.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2018 - Mammaperfetta.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons