Loading...

Quali sono i vaccini obbligatori in Italia?

vaccino bambinoI vaccini sono nell’occhio del ciclone, ormai da qualche anno. Si sono infatti diffuse informazioni errate (e senza alcuna base scientifica) che indicano proprio nei vaccini l’origine di alcuni disturbi, come ad esempio l’autismo.

Si tratta di sciocchezze, che purtroppo hanno trovato rapidamente campo su Internet, portando in molti a chiedersi quali e quanti siano i vaccini che devono essere necessariamente somministrati ai nostri piccoli.

Di seguito troverete una lista comprensiva di tutti i vaccini che sono ritenuti obbligatori secondo il nostro ordinamento, ribadendovi però al tempo stesso che, almeno per quanto riguarda quelli non obbligatori, è il caso di seguire le indicazioni del pediatra, che con ogni probabilità si esprimerà in senso positivo.

Vediamoli insieme.

I vaccini obbligatori in Italia

Nel nostro paese sono ex-lege da ritenersi assolutamente obbligatori:

  • Antidifterica, obbligatoria dal 1939, ribadita l’obbligatorietà con legge 1981 n. 166;
  • Antitetanica: obbligatoria dal 1968;
  • Antipoliomielitica: si tratta di un vaccino anche questo molto risalente, obbligatorio sin dal 1966;
  • Antiepatite virale B: dal 1991.

Si tratta degli unici vaccini che sono somministrati in via obbligatoria ai nostri piccoli, mentre gli altri sono tutti da ritenersi facoltativi, anche se il Sistema Sanitario Nazionale ne consiglia l’utilizzo e ne garantisce la gratuità.

I vaccini sono pericolosi?

No, non c’è alcun dato scientifico che indichi la pericolosità dei vaccini in questione. Si tratta di vaccini che sono stati testati e che sono in uso ormai da abbastanza tempo da poter avere uno storico piuttosto adeguato delle eventuali reazioni avverse.

Il vaccino può salvare la vita del vostro piccolo e soprattutto protegge non solo vostro figlio, ma anche i bambini che lo circondano. Un livello di vaccinati superiore al 95% riesce a far sparire il grosso delle malattie contro le quali si è vaccinati, mentre al di sotto di queste soglie si mette a repentaglio la salute di tutti.

Si tratta dunque di un presidio medico di enorme importanza, una profilassi alla quale il nostro bambino dovrebbe essere sottoposto senza sé e senza ma.

Nel caso in cui abbiate dubbi, condividete le vostre preoccupazioni con il pediatra, che saprà indicarvi i dati scientifici a supporto di quello che afferma e rassicurarvi, in ultimo, su quanto sta per avvenire.

I vaccini sono importanti, fidatevi del vostro medico piuttosto che di qualche oscuro sito Internet.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2018 - Mammaperfetta.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons